Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vertice sul Nagorno-Karabakh a Mosca, Putin soddisfatto per il rispetto dell'accordo di pace

© Sputnik . Mikhail Klementiev / Vai alla galleria fotograficaVertice Armenia Azerbaigian Russia
Vertice Armenia Azerbaigian Russia - Sputnik Italia
Seguici su
L'accordo di pace sul Nagorno-Karabakh viene rispettato e finora non sono stati registrati incidenti gravi, ha affermato il presidente russo Vladimir Putin al termine dei colloqui trilaterali tenuti a Mosca con la partecipazione del presidente azero Ilham Aliyev e del primo ministro armeno Nikol Pashinyan.

Aliyev e Pashinyan si sono recati a Mosca lunedì mattina e si sono diretti al Cremlino per i negoziati, iniziati intorno alle 13.55 (11.55 ora italiana). Il vertice si è svolto su iniziativa del presidente russo.

Al centro dei colloqui durati per alcune ore è stata la situazione nel Nagorno-Karabakh.

"Innanzitutto, vorrei ringraziare i miei colleghi, sia il presidente dell'Azerbaigian, che il primo Ministro dell'Armenia, per aver accettato l'invito a venire a Mosca per un incontro, al fine di discutere le questioni relative all'attuazione dell'accordo di pace del 9 novembre dello scorso anno. Siamo giunti alla conclusione che le clausole dell'accordo in generale sono rispettate, non ci sono incidenti gravi", ha affermato Putin.

Il presidente russo ha fatto sapere che prossimamente le parti presenteranno il piano di sviluppo per il Nagorno-Karabakh.

La posizione dell'Armenia

Ad avviso del premier armeno Nikol Pashinyan, l'attuazione degli accordi raggiunti oggi a Mosca potrebbe garantire maggiore sicurezza nel Nagorno-Karabakh.

"Onestamente, l'attuazione degli accordi di questa dichiarazione può cambiare in modo semplice l'immagine e l'aspetto economici della nostra regione, e le innovazioni economiche possono creare garanzie di sicurezza ancora più affidabili. Noi, ovviamente, siamo pronti a lavorare in maniera costruttiva in questa direzione", ha detto Pashinyan.

La posizione dell'Azerbaigian

Il presidente azero, a sua volta, ha sottolineato che l'accordo raggiunto permette il ripristino di alcuni collegamenti ferroviari rimasti sospesi per decenni.

"Dopo più di 30 anni l'Azerbaigian mediante le comunicazioni di trasporto attraverso il territorio dell'Armenia avrà il collegamento con la Repubblica Autonoma di Nakhichevan dell'Azerbaigian, la Repubblica di Armenia avrà l'accesso ferroviario alla Russia e all'Iran attraverso il territorio dell'Azerbaigian", ha dichiarato Aliyev, aggiungendo che l'Azerbaigian avrà l'accesso alla Turchia attraverso il corridio di Nakhichevan.
La tregua nel Nagorno-Karabakh con mediazione russa

Alla fine di settembre sono riprese improvvisamente le ostilità tra le forze azere e filo-armene nel Nagorno-Karabakh, una regione autonomista a maggioranza armena non controllata da Baku. Dopo oltre un mese di combattimenti, i leader di Russia, Armenia e Azerbaigian hanno adottato una dichiarazione congiunta sul cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh.

Secondo quanto affermato dal presidente russo Vladimir Putin, dal 10 novembre è iniziato un cessate il fuoco totale nel Nagorno-Karabakh, l'Azerbaigian e l'Armenia hanno promesso di arrestarsi sulle posizioni occupate e hanno acconsentito ad uno scambio di prigionieri di guerra.

E' stato inoltre stabilito che nel Nagorno-Karabakh viene schierato un contingente di forze di pace della Federazione Russa costituito da 1.960 militari, 90 veicoli corazzati da trasporto e 380 unità di equipaggiamento militare.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала