Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino anti-Covid, San Marino annuncia: "Presto accordo per forniture dall'Italia"

© Foto : Eliseo BertolasiSan Marino
San Marino - Sputnik Italia
Seguici su
Le autorità della piccola repubblica annunciano che manca poco alla firma di un protocollo per la fornitura dei vaccini anti-Covid dall'Italia a San Marino.

Sarà l’Italia a fornire il vaccino Covid alla Repubblica di San Marino. Lo ha reso noto il Segretario agli Esteri del piccolo Stato all’interno della Penisola italiana, Luca Beccari, durante la trasmissione Palazzo Pubblico in onda sulla tv locale Rtv San Marino.

Il diplomatico ha fatto sapere che mancano pochi passaggi all’approvazione di un protocollo già “concordato, scritto e tecnicamente verificato” dalle parti, che verrà ratificato il prima possibile, non appena verranno effettuate le ultime revisioni.

Nel frattempo però, ha annunciato il ministro della Repubblica parlamentare, San Marino sta valutando anche altre fonti di approvvigionamento per ottenere il siero necessario ad immunizzare la sua popolazione contro il Covid.

“Insieme ad Andorra - ha spiegato Beccari nel corso di Palazzo Pubblico - abbiamo richiesto l'accesso alla piattaforma di approvvigionamento dell'Unione europea per i vaccini”. Si tratta, però, ha specificato, di un percorso difficile, perché entrambi non sono né stati membri, né stati associati.

Non è esclusa neppure l’opzione dell’accesso “al mercato” o ad “altre fonti di approvvigionamento”. 

“Noi – ha proseguito il segretario nella stessa trasmissione - abbiamo la responsabilità di garantire le vaccinazioni alla nostra popolazione, usando tutti gli strumenti possibili”.

Nelle scorse settimane il segretario di Stato, Roberto Ciavatta, aveva annunciato che a San Marino il vaccino sarebbe stato “gratuito” e “disponibile per tutta la popolazione”, anticipando che sarebbe stato il ministero della Salute italiano a “stornare una quota parte” da destinare al Titano.

“I tempi di vaccinazione della popolazione sammarinese seguiranno quelli italiani", aveva assicurato, citato da Repubblica.

Allo studio del governo del piccolo Stato c’era anche una proposta per incentivare i cittadini a sottoporsi alla vaccinazione che ha fatto discutere.

I “no vax”, secondo la bozza di legge, dovranno pagarsi di tasca propria le cure, che normalmente sarebbero gratuite, qualora si ammalassero di Covid.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала