Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pasdaran svelano base missilistica sotterranea vicino alla costa del Golfo Persico - Foto e Video

© AP Photo / Iranian Defense Ministry Missili iraniani
Missili iraniani - Sputnik Italia
Seguici su
L'inaugurazione della base arriva in mezzo alle tensioni tra la Repubblica islamica e l'alleanza USA-Israele, con l'Iran che incolpa Tel Aviv per l'omicidio nel novembre 2020 di un importante scienziato nucleare e Washington che rafforza la sua presenza militare in Medio Oriente.

Il Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche iraniane (IRGC) ha rivelato l'esistenza di una nuova base missilistica sotterranea appartenente alla Marina dell'IRGC.

​Le foto e il video della nuova base pubblicate dai media iraniani mostrano alti ufficiali che visitano la struttura, camminando lungo file di missili di varie classi e gittate. Il filmato mostra tunnel lunghi abbastanza larghi da consentire il traffico bidirezionale da parte di lanciamissili mobili, basati su camion, e veicoli di rifornimento.

L'IRGC non ha tentato di nascondere a chi era rivolto il messaggio all'inaugurazione della base missilistica, con il video che mostrava gli ufficiali che camminavano sulle bandiere degli Stati Uniti e di Israele dipinte sul pavimento mentre entravano nella base.

​Il comandante in capo dell'IRGC, il generale Hossein Salami, presente all'inaugurazione della nuova struttura, ha detto che la base è "una delle numerose basi che ospitano i missili strategici della marina", suggerendo che aiuterebbe "a rafforzare il potere di deterrenza del paese", e proteggere "l'integrità territoriale e l'indipendenza del paese e le conquiste della rivoluzione islamica "contro ogni potenziale "demone" che minaccia l'aggressione.

Il comandante ha aggiunto che i missili alloggiati nella base hanno una portata di centinaia di chilometri e hanno un alto livello di precisione e potere distruttivo, comprese capacità di guerra anti-elettronica. Secondo Salami, i missili navali dell'IRGC sono tra i migliori al mondo tra i sistemi missilistici antinave costieri, da superficie a superficie, aria-mare e mare-aria.

Tra le armi viste nelle foto e nei video ci sono i missili da crociera anti-nave Noor, che hanno un raggio operativo compreso tra 30 e 170 km, a seconda del modello, e il Qader, un missile da crociera anti-nave a medio raggio con un'autonomia di 300 km.

Salami ha visitato la struttura con l'ammiraglio Alireza Tangsiri, comandante della Marina dell'IRGC.

L'ubicazione della nuova struttura non è stata rivelata.

L'Iran ha una costa di oltre 2.400 km, di cui circa 1.700 km nel Golfo Persico e nel Golfo di Oman. Ciò include lo Stretto di Hormuz, un'arteria strategica attraverso la quale passa ogni giorno circa il 20% del petrolio mondiale.

Le tensioni Iran-USA

La regione ha assistito all'aumento delle tensioni dopo l'uscita degli Stati Uniti dall'accordo nucleare iraniano nel 2018. Nel 2019, dopo che gli Stati Uniti hanno annunciato il dispiegamento di un gruppo d'attacco di portaerei in Medio Oriente, citando una "minaccia dell'Iran" non specificata, il Golfo Persico ha visto molteplici incidenti di sabotaggio di petroliere che Washington ha attribuito a Teheran. L'Iran ha negato la responsabilità.

Nel giugno 2019, l'IRGC ha abbattuto un drone spia statunitense avanzato che operava sullo spazio aereo iraniano nello Stretto di Hormuz, spingendo il presidente degli Stati Uniti Donald Trump a considerare attacchi aerei contro l'Iran prima di abbandonare l'idea. 

​Nel dicembre 2020, le tensioni sono aumentate di nuovo dopo che gli Stati Uniti hanno schierato un sottomarino missilistico con un massimo di 154 missili da crociera Tomahawk nel Golfo Persico in risposta al presunto attacco missilistico dell'Iran contro il complesso dell'ambasciata degli Stati Uniti a Baghdad. Teheran ha negato con veemenza le accuse di coinvolgimento e ha accusato Washington di cercare un pretesto per iniziare una guerra negli ultimi giorni della presidenza Trump.

Le tensioni tra l'Iran e l'alleanza USA-Israele sono state ulteriormente aggravate dall'assassinio da parte degli Stati Uniti del comandante della forza Quds dell'IRGC Qasem Soleimani nel gennaio 2020, nonché dall'uccisione nel novembre 2020 di Mohsen Fakhrizadeh, uno scienziato nucleare iraniano di alto livello e missilistico. L'Iran ha incolpato Israele per quest'ultimo incidente. I funzionari israeliani non hanno rilasciato alcuna dichiarazione formale per confermare o negare la responsabilità dell'assassinio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала