Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca su assalto Congresso USA: tentativo di colpo di Stato, Trump doveva essere arrestato

Seguici su
Vincenzo De Luca parla ad inizio del suo monologo settimanale, il primo del 2021, delle vicende accadute negli USA e afferma che quanto avvenuto è stato un tentativo di colpo di Stato.

Dopo il periodo festivo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, riprende il suo monologo settimanale e come prima notizia non può non dire due parole su quanto avvenuto negli Stati Uniti al Congresso americano.

“Abbiamo avuto un inizio di 2021 che ci ha proposto vicende sconvolgenti. Non possiamo non fare qualche considerazione su quello che è successo in queste ore negli Stati Uniti d’America. È qualcosa di sconvolgente – ripete – La più grande democrazia del mondo, che ha conosciuto un tentativo di colpo di Stato da parte del presidente uscente. Non possiamo parlare di altro, che di un tentativo di colpo di Stato”, ribadisce De Luca.

“Quando un presidente che lascia la carica, non riconosce i risultati elettorali certificati da tutti e incita ad occupare il Parlamento che deve fare la presa d’atto dell’elezione del nuovo Capo dello Stato, questo, se si parla chiaro, si definisce tentativo di Colpo di Stato”.

Ma non è tutto, perché per De Luca il presidente uscente degli Stati Uniti d’America Donald Trump, avrebbe dovuto essere arrestato, infatti De Luca conclude il suo pensiero dicendo:

“Per il quale il protagonista dovrebbe essere immediatamente arrestato”.

In effetti il primo membro repubblicano del Congresso aveva chiesto la destituzione di Trump.

L'assalto al Campidoglio

Mercoledì, secondo una dichiarazione della polizia, migliaia di sostenitori di Trump hanno preso d'assalto violentemente il Campidoglio degli Stati Uniti dove hanno attaccato gli ufficiali con tubi di metallo, sostanze chimiche irritanti e altre armi. Molti si sono introdotti nell'edificio nel tentativo di entrare nella camera della Camera. I manifestanti hanno cercato, ma senza successo, di impedire al Congresso di certificare la vittoria alle elezioni presidenziali del democratico Joe Biden.

L'attacco è avvenuto dopo che Trump in un discorso vicino alla Casa Bianca ha esortato i suoi sostenitori a continuare a lottare per ribaltare l'esito del voto.

A farmer protesting near the Capitol in 1979 - Sputnik Italia
Dal rogo delle truppe britanniche all'assalto dei sostenitori di Trump: i rischi del Campidoglio Usa

Una donna è stata colpita e uccisa da un agente di polizia, mentre altri tre manifestanti sono morti per le ferite riportate durante i disordini. Un ufficiale di polizia del Campidoglio è morto in ospedale per le ferite riportate il giorno successivo.

Le rivolte, che hanno segnato la più significativa violazione dei terreni del Campidoglio degli Stati Uniti da quando gli inglesi vi hanno appiccato il fuoco nel 1814, giovedì hanno scatenato una serie di dimissioni insieme a richieste di impeachment.

A sua volta, Trump in un discorso giovedì si è detto indignato per "la violenza, l'illegalità e il caos" avvenuti mercoledì al Campidoglio, aggiungendo che coloro che hanno infranto la legge "pagheranno". Molti hanno chiesto che i massimi funzionari della sicurezza si dimettano alla luce del fallimento nel prevenire la violenza.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала