Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, Regioni: sì a nuove restrizioni ma con ristori

© Sputnik . Evgeny Utkin Ristoranti vuoti in Italia
Ristoranti vuoti in Italia - Sputnik Italia
Seguici su
La linea emersa dal vertice di governo è quella di un "provvedimento ponte" dal 7 gennaio per estendere le restrizioni sino al nuovo Dpcm, previsto per metà mese.

I presidenti delle Regioni concordano con l'ipotesi di un provvedimento ponte con nuove misure rigide purché le restrizioni non siano modificate di settimana in settimana e, cosa non meno importante, siano garantiti i ristori. E' quanto emerge nel vertice tra Regioni e Governo. 

Durante la riunione di domenica pomeriggio tra il premier Conte, il ministro per gli Affari Regionali Boccia, i capi delegazione e il Comitato tecnico scientifico (Cts) è stata valutata la possibilità di estendere alcune misure restrittive anti-contagio, in scadenza il 6 gennaio, sino all'entrata in vigore di un nuovo Dpcm. 

Le due ipotesi 

Italia coronavirus - Sputnik Italia
Covid, dopo il lockdown delle feste il governo verso la soluzione-ponte tra il 7 e il 15 gennaio
Sono due le ipotesi considerate: una zona gialla "rafforzata" con limitazioni da zone rosse e arancioni nei fine settimana oppure estendere semplicemente le attuali regole, arancione nei feriali e rossa nei festivi e pre-festivi, sino al 15 gennaio. 

Quest'ultimo sembra essere l'orientamento prevalente, secondo quanto riferito da Speranza. 

Le nuove fasce

Sul tavolo del vertice anche la possibilità di rivedere l'incidenza dell'Rt per stabilire i criteri della divisione in fasce e diminuire la soglia per il passaggio a zona rossa e arancione. Con gli attuali criteri la zona arancione parte da 1,25, quella rossa da 1,5, con le modifiche il passaggio a una fascia maggiore di rischio avverrebbe rispettivamente a 1 e 1,25.

Diverse Regioni sarebbero anche concordi sulla modifica in senso restrittivo dell'Rt per accedere alle zone. 

Già venerdì il governo, il Cts, la cabina di regia e le Regioni stabiliranno le fasce: sei sono a rischio arancione, si tratta della Calabria, della Liguria e del Veneto in prima battuta e poi dell’Emilia Romagna, del Friuli Venezia Giulia e delle Marche. Il resto dell'Italia dovrebbe invece essere di di colore giallo, compreso l'Abruzzo che prima delle festività era arancione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала