Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Beccata in vacanza a Porto Rico la prof. di Chigaco pasionaria della chiusura delle scuole per covid

Seguici su
La giovane docente, impegnata nelle lotte sindacali, è stata accusata di ipocrisia sui social ma ha tentato di difendersi con un post su Twitter.

Un'insegnante di Chicago, nota per essere nel direttivo del sindacato di categoria, è finita nell'occhio del ciclone dopo essersi espressa a favore della chiusura delle scuole in ragione della pandemia di Covid e del timore di possibili infezioni pur trovandosi a sua volta ai Caraibi per una vacanza.

Ad 'incastrare' Sarah Chambers, questo il nome della giovane docente, degli scatti pubblicati sulla sua pagina Instagram che la ritraggono sdraiata in una piscina a Porto Rico, Paese che finora ha registrato da solo ben 110.000 casi di contagio da coronavirus.

Vani i tentativi della prof di rimuovere i contenuti dalla nota piattaforma social cancellando il suo account, dal momento che gli scatti compromettenti avevano già attirato l'attenzione di diversi siti d'informazione locale.

"Abbiamo la piscina tutta per noi", con queste parole la Chambers aveva cercato di suscitare l'invidia dei suoi follower l'ultimo dell'anno.

L'ira dei social

Le immagini della Chambers hanno ovviamente scatenato le polemiche sui social network, con la donna che è stata definita "ipocrita" per essersi recata in vacanza pur essendosi battuta in prima linea per impedire la riapertura delle scuole.

"Sarah Chambers è andata in vacanza a Porto Rico dicendo che le scuole non erano sicure e battendosi per la didattica distanza. L'ipocrisia al suo massimo! Spero che il suo distretto lo veda e la licenzi", si legge in un commento.

"Sarah Chambers dovrebbe essere costretta alle dimissioni o essere licenziata. Festeggia la sofferenza dei nostri bambini", ha aggiunto un altro.

La difesa della Chambers

Ma l'educatrice non è rimasta in disparte subendo passivamente le critiche, e ha anzi tentato di difendersi su Twitter, spiegando di aver eseguito quattro test anti-Covid:

"Ho fatto 4 test per il Covid (2 rapidi e due PCR) prima di venire qui e ho indossato due maschere N95. Gli scienziati hanno detto che gli aerei sono sicuri dei negozi di alimentari, hanno il filtraggio dell'aria e tutti sono in maschera. Il mio dottore mi ha detto che è estremamente improbabile", è stata la difesa della Chambers.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала