Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Messico, dottoressa ricoverata in terapia intensiva dopo iniezione del vaccino Pfizer

© REUTERS / Edgard GarridoVaccinazione nel Messico
Vaccinazione nel Messico - Sputnik Italia
Seguici su
Una dottoressa in Messico è stata ricoverata in un'unità di terapia intensiva con convulsioni, difficoltà respiratorie e possibili complicazioni di natura cerebrale dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer, ha annunciato il ministero della Salute del Paese.

"Una dottoressa di 32 anni, che ha ricevuto il vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech, è stata ricoverata nell'unità di terapia intensiva dopo che ha presentato un'eruzione cutanea, convulsioni, riduzione della forza muscolare e difficoltà respiratoria entro mezz'ora dall'applicazione", afferma una nota del ministero.

Sono stati avviati studi per scoprire le cause di tale reazione. La diagnosi preliminare è encefalomielite (infiammazione del midollo spinale o del cervello). Le condizioni della paziente sono stabili, la donna è sottoposta a trattamento con farmaci per ridurre l'attività dei processi infiammatori.

La reazione è stata rilevata all'interno dell'area di osservazione specifica della cellula di vaccinazione in cui il medico ha ricevuto il suo vaccino.

Precedentemente l’operatrice sanitaria aveva presentato reazioni allergiche ad alcuni farmaci.

Vaccino Pfizer-BioNTech

In precedenza Pfizer aveva riferito che sono stati rilevati 170 casi di malattia nei suoi test clinici su più 43mila volontari, di cui 162 sono stati osservati nel gruppo di riferimento di persone a cui è stato somministrato placebo, mentre 8 nel gruppo di quelli che hanno ricevuto il vaccino.

La società aveva inoltre affermato che il vaccino è stato ben tollerato e che gli effetti collaterali sono stati per lo più da lievi a moderati e si sono risolti rapidamente.

L'unico evento avverso degno di nota che ha colpito più del 2% dei vaccinati è stato l'affaticamento, accusato dal 3,7% dei riceventi la seconda dose di vaccino. Gli anziani tendevano a segnalare un minor numero di eventi avversi a seguito della vaccinazione.

Alla fine del mese di dicembre è stato pubblicato il rapporto sulle sperimentazioni sul vaccino Pfizer-BioNTech, che ha confermato la generale efficacia e affidabilità del preparato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала