Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco: "Serve il vaccino del cuore, prendersi cura degli altri come la Madonna fa con noi"

© SputnikLa benedizione di Natale Urbi et Orbi di Papa Francesco
La benedizione di Natale Urbi et Orbi di Papa Francesco - Sputnik Italia
Seguici su
Il Santo Padre, colpito da una dolorosissima lombosciatalgia, non ha potuto presiedere la Messa della Solennità di Maria Santissima Madre di Dio, celebrata dal segretario di Stato del Vaticano, il Cardinale Pietro Paolin.

Nell'omelia di giovedì mattina nelle celebrazioni liturgiche di celebrare Maria Santissima Madre di Dio, Papa Francesco torna a ricordare l'importanza che ha per i cristiani la cura per gli altri e per il mondo, sull'esempio della Vergine Madre.

"Sarà un buon anno se ci prenderemo cura degli altri, come fa la Madonna con noi'', recitano le parole scritte da Bergoglio ma pronunciate dal segretario di Stato, Pietro Parolin, in sostituzione del pontefice, colpito da fortissimi dolori sciatalgici. 

"Dal cuore nasce il bene: quanto è importante tenere pulito il cuore, custodire la vita interiore, la preghiera! Quanto è importante educare il cuore alla cura, ad avere care le persone e le cose. Tutto comincia da qui, dal prenderci cura degli altri, del mondo, del creato. Non serve conoscere tante persone e tante cose se non ce ne prendiamo cura", scrive Francesco.

Per l'anno nuovo, mentre tutti sperano in una rinascita e in nuove cure, il Papa invita i fedeli a non tralasciare la cura.  

"Perché, oltre al vaccino per il corpo, serve il vaccino per il cuore: è la cura", prosegue.

Papa Francesco celebra la messa in Vaticano - Sputnik Italia
Messa di Natale, Papa Francesco: "Dio è nato bambino per spingerci ad avere cura degli altri"
Nella sua omelia, inoltre, il Santo Padre invita i cristiani a benedire, "dire bene in nome di Dio", a non "inquinare il mondo con la maldicenza che corrompe e fa degenerare tutto". Invita anche a trovare tempo per Dio e per il prossimo e ricorda la nascita di Cristo incarnato nel ventre di Maria. 

''Nascere è il secondo verbo - prosegue l'omelia - San Paolo sottolinea che il Figlio di Dio è 'nato da donna'''. Gesù ''non è un’idea astratta, è concreto, incarnato, è nato da donna - precisa - ed è cresciuto pazientemente. Le donne conoscono questa concretezza paziente: noi uomini siamo spesso astratti e vogliamo qualcosa subito; le donne sono concrete e sanno tessere con pazienza i fili della vita. Quante donne, quante madri in questo modo fanno nascere e rinascere la vita, dando futuro al mondo!''.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала