Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capodanno, allarme Coldiretti: ristorazione perde 1/2 miliardo in un giorno per divieto di veglione

© Sputnik . Vitaly Ankov / Vai alla galleria fotograficaFuochi d'artificio per Capodanno
Fuochi d'artificio per Capodanno - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo le stime di Coldiretti le restrizioni hanno colpito sei milioni di italiani che l'anno scorso hanno festeggiato la notte di San Silvestro fuori casa.

Il capodanno a casa, senza festeggiamenti e con un cenone fra pochi intimi, costa al settore della ristorazione mezzo miliardo di euro in un solo giorno e dà il colpo di grazia ai consumi alimentari. E' quanto emerge da un'analisi di Coldiretti sugli effetti delle restrizioni anti-covid per Capodanno, che hanno costretto a rinunciare a feste e veglione in ristorante 6 milioni di italiani, il dato stimato nel 2019. 

"E’ saltato un appuntamento che per molte realtà della ristorazione faceva registrare il picco degli incassi durante l’anno, con un spesa media che lo scorso anno ha superato gli 80 euro per persona", sottolinea la Coldiretti.

Un crollo senza precedenti pari nel settore della ristorazione che con un calo del 48% dimezza il fatturato per una perdita complessiva di quasi 41 miliardi di euro nel 2020, secondo i bilancio di fine anno tracciato dalla Coldiretti su dati Ismea. Delivary e asporto non sono in grado di compensare il crack causato dalla chiusura delle attività imposta dalla normativa anti-covid per frenare i contagi e riportare la situazione sotto controllo. 

Il crollo nella filiera

Il timore di Coldiretti è che gli effetti della chiusura delle attività di ristorazione si ripercuotano a cascata sull’intera filiera agroalimentare con disdette di ordini per le forniture di molti prodotti agroalimentari che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco. In alcuni settori come quello ittico e vitivinicolo la ristorazione – precisa la Coldiretti – rappresenta addirittura il principale canale di commercializzazione per fatturato. 

La ristorazione rappresenta il maggior mercato di sbocco per il mercato agroalimentare, soprattutto per i prodotti di alta qualità, vino e pesce. Il consumo domestico non riesce a compensare il tonfo della ristorazione, con una riduzione del 32% della spesa media degli italiani per il cenone di capodanno, pari a 65 euro a famiglia. Ad incidere su questo dato il divieto di feste e la raccomandazione di sedersi a tavola fra familiari conviventi, senza allargare a parenti e amici. 

Italiani diligenti

Un panettone natalizio  - Sputnik Italia
Sondaggio Coldiretti: 3 italiani su 4 hanno rinunciato a passare il Natale con i parenti
Coldiretti ha registrato una netta riduzione dei commensali per il cenone di Capodanno, con una media di meno di 4 persone (3,7) sedute a tavola contro le 9 dello scorso anno.

Il 76% degli italiani, circa tre su quattro, hanno dichiarato di aver rinunciato a incontrar ei parenti durante le festività natalizie per evitare i di esporsi al rischio contagio. Inoltre, l'associazione dei coltivatori ha rilevato che quasi un italiano su due si è detto pronto a denunciare di persona le eventuali feste con tanti ospiti, veglioni abusivi o party clandestini per le feste di fine anno perché si pensa possano mettere in pericolo i risultati degli sforzi fatti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала