Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presidente Azerbaigian annuncia formazione di corridoio di trasporto attraverso l'Armenia

© Press Service of the Azerbaijani President. / Vai alla galleria fotograficaIl presidente azero Ilham Aliyev
Il presidente azero Ilham Aliyev - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente azero Ilham Aliyev ha dichiarato che si sta formando un corridoio di trasporto tra l'Azerbaigian e la Turchia attraverso l'Armenia: secondo quanto riferito dal capo di Stato dell'Azerbagian, sono state date le prime istruzioni.

"Parallelamente, diamo grande importanza alla formazione del corridoio Azerbaigian, Armenia e Turchia, per cui sono state date le prime istruzioni. Nei prossimi giorni inizieremo la costruzione di una ferrovia da Horadiz a Zangilan, fino al confine con l'Armenia. Sono già in preparazione le basi tecniche ed economiche, in breve tempo è stata costruita una strada tra Horadiz a Zangilan, io stesso ho percorso in macchina questa strada, è molto comoda, si può viaggiare ad alta velocità", ha detto Aliyev in un incontro con la delegazione turca guidata dal ministro della Difesa Hulusi Akar.

Secondo il presidente azero, "la costruzione della ferrovia richiederà al massimo due anni".

"Ma la nostra idea non è quella di aspettare queste scadenze, il trasporto può essere effettuato fino ad Horadiz su rotaia, per poi usare grandi tir. E' una questione molto importante all'ordine del giorno. Credo e sono fiducioso che possiamo inviare i primi carichi attraverso il territorio di Azerbaigian, Armenia e Nakhichevan in Turchia e riceverli nella direzione opposta. Si realizzerà così l'apertura del corridoio di Nakhichevan, una parte importante della dichiarazione trilaterale firmata il 10 novembre", ha detto Aliyev.

Tregua nel Nagorno-Karabakh con mediazione russa

Alla fine di settembre sono riprese improvvisamente le ostilità tra le forze azere e filo-armene nel Nagorno-Karabakh, una regione autonomista a maggioranza armena non controllata da Baku. Dopo un mese abbondante di combattimenti, i leader di Russia, Armenia e Azerbaigian hanno adottato una dichiarazione congiunta sul cessate il fuoco nel Nagorno-Karabakh. Secondo quanto affermato dal presidente russo Vladimir Putin, da martedì 10 novembre è iniziato un cessate il fuoco totale nel Nagorno-Karabakh, l'Azerbaigian e l'Armenia hanno promesso di arrestarsi sulle posizioni occupate e hanno acconsentito ad uno scambio di prigionieri di guerra.

E' stato inoltre stabilito che nel Nagorno-Karabakh viene schierato un contingente di forze di pace della Federazione Russa costituito da 1.960 militari, 90 veicoli corazzati da trasporto e 380 unità di equipaggiamento militare.

Il premier armeno Nikol Pashinyan ha osservato nella sua dichiarazione su Facebook che questo accordo è stata una decisione estremamente difficile per lui. A sua volta il presidente azerbaigiano Ilham Aliyev ha definito la firma del documento come una resa dell'Armenia.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала