Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ema su vaccino AstraZeneca chiede ulteriori dati, quelli inviati non bastano

© AP Photo / Natacha PisarenkoProcesso di elaborazione del vaccino AstraZeneca
Processo di elaborazione del vaccino AstraZeneca - Sputnik Italia
Seguici su
Per il vaccino AstraZeneca disponibile in Europa bisognerà attendere. Nuovi dati giungeranno a gennaio al termine di ulteriori studi clinici a cui seguiranno quelli provenienti dagli USA.

Nel giorno in cui l’Autorità del farmaco del Regno Unito (Mhra) ha approvato l’uso condizionale in emergenza del vaccino Oxford-AstraZeneca, l’Ema per parte dell’Unione Europea avvista la società farmaceutica anglo-svedese che i dati inviati non sono per loro sufficienti ad emettere un parere sul vaccino anti Covid-19.

L’Ema ha precisato in un comunicato del 30 dicembre che accompagna i dati sul vaccino AstraZeneca, che sono a conoscenza della decisione della Mhra ma fanno notare che l’autorità britannica ha concesso una autorizzazione temporanea per la fornitura in emergenza del vaccino, mentre l’Ema lavora all’autorizzazione per l’immissione in commercio con tutte le garanzie, i controlli e gli obblighi che ciò impone.

L’Ema fa sapere che a gennaio giungeranno altri dati sugli studi clinici che sono ancora in corso. Sono anche attesi i dati di un ampio studio in corso negli Stati Uniti che giungeranno però solo nel primo trimestre del 2021.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала