Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capodanno, linea dura del Viminale: "Controlli nelle ville affittate sul web e sugli yacht"

© Foto : CC-BY-NC-SA 3.0 ITIl Ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese
Il Ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, annuncia uno spiegamento "imponente" delle forze dell'ordine per la sera dell'ultimo dell'anno. Controlli anche sulle ville affittate su internet e sulle imbarcazioni di lusso per evitare "feste clandestine".

Nell’ultimo giorno del 2020 l’Italia torna in zona rossa fino al 3 gennaio.

Il Capodanno degli italiani con l’emergenza Covid sarà blindato. Vietato uscire di casa senza un valido motivo, tra cui “lavoro, salute o necessità". Torna l’autocertificazione, che dovrà essere esibita alle forze dell’ordine in caso di controlli.

Il dispositivo messo in campo dal ministero dell’Interno sarà “imponente”, assicura la ministra Luciana Lamorgese in un’intervista al Corriere della Sera.

“Saremo inflessibili – promette la numero uno del Viminale – nei controlli e nelle sanzioni”.

Riflettori puntati sul veglione di Capodanno e in particolare sulle possibili “feste clandestine”. In serata scatteranno per questo motivo, come ha confermato sempre Lamorgese in un’altra intervista al Gr1, controlli nelle ville prese in affitto tramite le piattaforme online e sulle imbarcazioni di lusso.

“Sappiamo che attraverso i social si stanno organizzando questi incontri”, ha fatto sapere. In questi giorni, infatti, le forze di polizia sono state impegnate anche "sul monitoraggio della rete Internet per impedire che si affittino case dove riunirsi non rispettando le regole e il distanziamento".

L’obiettivo è evitare uno scenario simile a quello della scorsa estate, quando, ha ricordato il ministro nel colloquio con il Corriere, "le discoteche aperte hanno contribuito a moltiplicare i contagi da Covid-19".

Dal mese di marzo, si legge nella stessa intervista, sono state effettuate “quasi 30 milioni di verifiche sulle persone e 8,5 milioni sugli esercizi commerciali".

Per la sera dell’ultimo dell’anno la Lamorgese fa appello quindi al senso di responsabilità degli italiani. "Siamo ancora in una fase in cui serviranno altri sacrifici”, ha detto, invocando prudenza e chiedendo che “lo spirito di collaborazione sia confermato anche la notte di Capodanno".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала