Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Usa, Camera dei rappresentanti vota per annullare il veto di Trump su legge di difesa

© Foto : WikipediaCamera dei rappresentanti
Camera dei rappresentanti - Sputnik Italia
Seguici su
Mercoledì scorso il presidente americano Donald Trump ha posto il veto a un disegno di legge sulla difesa approvato da entrambe le camere del Congresso. Aveva promesso di farlo prima in quanto il disegno di legge non ha abrogato la Sezione 230, una norma che tutela le società tecnologiche da azioni legali sui contenuti da esse detenuti.

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha espresso abbastanza voti per annullare il veto di Trump al National Defense Authorization Act (NDAA), secondo i risultati delle votazioni che hanno mostrato 322 voti a favore e 87 contrari.

Il disegno di legge da 750 miliardi di dollari andrà al Senato, dove il voto finale deciderà se il veto di Trump sarà ignorato.

Questa è la prima volta nella presidenza di Trump che il suo veto è stato annullato dalla Camera. Secondo i risultati della votazione, 210 Democratici e 109 Repubblicani hanno votato contro il veto.

Il presidente ha posto il veto al disegno di legge la scorsa settimana, criticandolo perché non abrogava la Sezione 230, una legge che solleva le società IT dalla responsabilità per ciò che viene pubblicato sulle loro piattaforme.

"Non starò a guardare questa parodia di un disegno di legge diventare realtà finché sono in carica per il Big Tech (maggiori multinazionali dell'IT occidentali). Ponete fine ora alla Sezione 230 ora, prima che sia troppo tardi. È talmente negativo per il nostro Paese. Mostrate coraggio e fate ciò che è giusto!!!", ha twittato Trump il 26 dicembre, definendo in seguito il disegno di legge "un regalo" per "Cina, Russia e Big Tech".

L'NDAA è stata approvata da entrambe le camere del Congresso con una maggioranza a prova di veto all'inizio di dicembre, spingendo Trump a giurare ripetutamente di porre il veto. Tra le sue obiezioni riguardo alla Sezione 230, il presidente si è anche opposto alla richiesta del disegno di legge di rimuovere i nomi confederati dalle basi militari statunitensi.

Il progetto, tra le altre cose, dà il via alle sanzioni contro il progetto del gasdotto Nord Stream 2 e contro la Turchia per l'acquisto di sistemi di difesa missilistica S-400 di fabbricazione russa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала