Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Biden afferma che gli Stati Uniti hanno bisogno di una coalizione per affrontare la Cina

© AP Photo / Carolyn KasterJoe Biden
Joe Biden - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente eletto degli USA Joe Biden in precedenza ha affermato che non avrebbe immediatamente terminato la guerra commerciale con la Cina e rimosso i dazi commerciali imposti da Donald Trump. Lunedì, Biden ha parlato alla stampa delle relazioni USA-Cina, del pacchetto di aiuti COVID-19 e dei problemi di transizione con l'amministrazione Trump.

Lunedì, Joe Biden, in un discorso dei membri della sua amministrazione riguardo la revisione della sicurezza nazionale e dell'agenda di politica estera sulle potenziali sfide chiave che ci si aspetta che il governo entrante debba affrontare, ha suggerito che Washington ha bisogno di costruire una coalizione di nazioni con idee simili per affrontare Pechino.

"Mentre competiamo con la Cina ritenendo il governo cinese responsabile dei suoi abusi commerciali, della tecnologia, dei diritti umani e di altri fronti, la nostra posizione sarebbe molto più forte costruendo coalizioni di partner e alleati che la pensano allo stesso modo che faranno causa comune con noi in difesa dei nostri interessi e valori condivisi", ha affermato.

Biden ha detto che la partnership con altre democrazie sulla Cina potrebbe "più che raddoppiare" la leva economica degli Stati Uniti su Pechino. Ha aggiunto che nessun problema globale potrebbe essere risolto dagli Stati Uniti che agiscono da soli, compresi i cambiamenti climatici e la pandemia di coronavirus.

Dal momento che Biden risiederà alla Casa Bianca per almeno quattro anni, molti esperti e funzionari in tutto il mondo hanno ipotizzato che la sua presidenza rappresenterà una netta rottura con la politica estera di Trump.

E' particolarmente importante per Pechino, poiché sotto l'amministrazione Trump le relazioni USA-Cina si sono notevolmente deteriorate, con Washington che accusa Pechino di pratiche economiche sleali, violazioni dei diritti umani in alcune delle sue regioni, attacco allo statuto speciale di Hong Kong e mancanza di trasparenza sulla pandemia di coronavirus.

L'ostruzione di Trump alla transizione

Biden ha accusato l'amministrazione in carica di trattenere le informazioni sulla sicurezza nazionale e ha affermato che la sua amministrazione sta affrontando la maggior parte dei suoi ostacoli al processo di transizione da parte del ramo politico del Pentagono.

"Da alcune agenzie il nostro team ha ricevuto una cooperazione esemplare, mentre da altri, in particolare il Dipartimento della Difesa, abbiamo sperimentato l'ostruzione dalla leadership politica", ha detto.

Secondo il presidente eletto, la sua amministrazione non sta ottenendo "tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno dall'amministrazione uscente nelle aree chiave della sicurezza nazionale". Ha aggiunto che "non è niente di meno che irresponsabilità".

Biden ha menzionato specificamente l'Ufficio di gestione e bilancio come un altro esempio di un dipartimento governativo in cui il suo team stava affrontando "ostacoli".

I sussidi agli americani per il COVID-19 

Tra le altre cose, Biden ha espresso il suo sostegno per un pagamento diretto di $ 2.000 a tutti gli americani come parte di un pacchetto di aiuti COVID-19.

"Sì", ha detto Biden ai giornalisti dopo il suo discorso, quando gli è stato chiesto se sostiene il pagamento una tantum di $ 2.000.

La scorsa settimana, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha minacciato di porre il veto a un pacchetto di aiuti e spese per il COVID-19 approvato dal Congresso se non avesse incluso modifiche come l'aumento dei pagamenti di stimolo da $ 600 a $ 2.000 per ogni cittadino. La presidente della Camera Nancy Pelosi ha espresso sostegno per la mossa e ha esortato Trump a invitare i repubblicani al Congresso a sostenerla.

La Camera degli Stati Uniti voterà più tardi lunedì su una misura per aumentare i pagamenti a $ 2.000. Non è chiaro se la misura passerà in entrambe le Camere del Congresso.

Priorità nel cyberspazio

Il presidente eletto ha anche sottolineato che gli Stati Uniti devono modernizzare le proprie priorità di difesa per affrontare le sfide strategiche di Cina e Russia, anche in nuovi ambiti come il cyberspazio.

"Abbiamo parlato delle diverse sfide strategiche che dovremo affrontare sia dalla Russia che dalla Cina e delle riforme che dobbiamo attuare per metterci nella posizione più forte possibile per affrontare tali sfide. Ciò include la modernizzazione delle nostre priorità di difesa per scoraggiare meglio l'aggressione in futuro, "ha osservato.

Biden ha spiegato che gli Stati Uniti devono innovare e ripensare alle proprie difese contro le crescenti minacce in nuovi ambiti come il cyberspazio piuttosto che continuare a investire eccessivamente in sistemi progettati per affrontare le minacce del passato.

"Dobbiamo colmare il divario tra dove sono le nostre capacità ora e dove dovrebbero essere per scoraggiare, rilevare, interrompere e rispondere meglio a questo tipo di intrusioni in futuro. Questa è un'area in cui repubblicani e democratici sono in accordo. Dovremmo essere in grado di lavorare su base bipartisan per proteggere meglio il popolo americano dai cyber-attori maligni", ha detto.

Biden ha aggiunto che le autorità statunitensi stanno ancora cercando di comprendere la portata del recente massiccio attacco di hacking alle reti governative e aziendali private e le vulnerabilità che ha esposto.

Diversi funzionari chiave hanno attribuito l'intrusione ad hacker sostenuti dalla Russia, sebbene Mosca abbia negato qualsiasi coinvolgimento. Affrontando il problema durante i precedenti briefing, Biden ha paventato una reazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала