Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fontana: Errori? I conti facciamoli alla fine. Lombardia sarà locomotiva

© Foto : Evgeny UtkinPresidente della Lombardia Attilio Fontana
Presidente della Lombardia Attilio Fontana - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente della Regione Lombardia difende l'operato della sua giunta ricordando che la sua è stata la prima area d'Italia ad affrontare la pandemia, ma Fontana è certo che la sua regione sarà ancora locomotiva.

Un presidente della Regione Lombardia a tutto campo quello che risponde alle domande poste da Sky Tg24 su gestione della pandemia, ripartenza della Regione e decisioni prese in questo anno senza precedenti.

Per quanto riguarda gli errori commessi durante i mesi infernali della pandemia, Attilio Fontana non ha alcun dubbio:

“Sugli errori bisognerà aspettare la fine di questa epidemia perché purtroppo tante cose che venivano viste come un errore grave poi sono cambiate strada facendo”.

Fontana pensa in particolare a quando venne “accusato in maniera violentissima”, prima che emergesse la pandemia, per avere “chiesto che venissero effettuati dei controlli da chi arrivava dalla Cina in quel periodo”. E pensa anche alle critiche perché fu tra i primi ad usare una mascherina in pubblico: “Venni accusato di ogni male perché mi ero presentato con una mascherina perché gettavo discredito sul nostro Paese e oggi invece la mascherina è considerata elemento essenziale per contenere la diffusione del virus”.

La Lombardia si sta già riprendendo

Fontana non ha alcun dubbio sulla ripresa economica della sua Regione, durante il giro tra le province che ha fatto dice di aver trovato “non abbattimento, ma voglia di guardare avanti con positività e capacità di reagire di fronte a queste difficoltà”.

Inoltre ricorda che la Regione Lombardia ha dispiegato una potenza di fuoco da quattro miliardi di euro propri finanziando 2.600 cantieri già attivi e 400 che partiranno a breve.

“Sono risorse che vanno nella direzione delle esigenze più sentite come l’ammodernamento di edifici scolastici, miglioramenti di viabilità, interventi su edifici pubblici”, ha spiegato Fontana.

“Gli altri 3 miliardi e 600 milioni abbiamo deciso di distribuirli seguendo le indicazioni dell’Ue per i grandi interventi come gli 800 milioni destinati all’innovazione, ricerca e università, più di 1 miliardo e mezzo alle opere di infrastrutturazione di cui sentiamo la necessità e anche alla digitalizzazione", ha aggiunto il presidente della Lombardia.

Fontana sulla scelta di De Luca di vaccinarsi

"Se si vuole fare polemica si può utilizzare sia quello che ha fatto De Luca sia il contrario. Io semplicemente ho ritenuto che le scelte su chi dovesse farsi vaccinare venissero affidate all'Istituto Superiore di Sanità, quindi mi attengo a quelle che sono le indicazioni", ha detto il presidente Fontana rispondendo ad una domanda sulla scelta del presidente della Campania di farsi vaccinare il 27 dicembre.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала