Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

V-Day, Arcuri: "Per immunità di gregge serve che l'80% degli italiani si vaccini"

© Foto : Ministero della SaluteI primi operatori sanitari vaccinati allo Spallanzani
I primi operatori sanitari vaccinati allo Spallanzani - Sputnik Italia
Seguici su
Per il commissario per l'emergenza Covid-19 l'avvio della campagna vaccinale non coincide con un momento in cui possiamo permetterci di abbassare la guardia: al contrario, sarà necessario raggiungere un livello di immunizzazione molto alto nella popolazione prima di poter allentare le misure di sicurezza.

Al fine di raggiungere l'immunità di gregge in Italia sarà necessario che perlomeno l'80% della popolazione del Belpaese si sottoponga alla vaccinazione contro il Covid-19.

Ne è convinto il commissario per l'emergenza Domenico Arcuri, il quale nell'ambito del V-Day italiano ed europeo ha espresso le proprie considerazioni a tal proposito:

"Per l'immunità di gregge serve che l'80% di italiani si vaccini. Dobbiamo rimanere pazienti e responsabili. La battaglia è ancora molto lunga, non dobbiamo illuderci che tutto sia finito", sono state le parole dell'esperto.

Arcuri ha quindi ribadito la propria volontà a farsi somministrare il vaccino, ma ha sottolineato che ciò avverrà nei tempi e nelle modalità previste:

"Per quanto mi riguarda, mi vaccinerò quando toccherà a me. Penso di non aver diritto a nessun privilegio", ha concluso Arcuri.

Il V-Day in Italia

La campagna di vaccinazione di massa in Europa è iniziata domenica mattina del 27 dicembre 2020, il cosiddetto V Day europeo, a meno di una settimana dall'ok dell'Agenzia Europea del Farmaco (EMA) al vaccino di Pfizer/Biontech. 

I primi italiani a vedersi somministrare il vaccino sono stati l'infermiera Claudia Alivernini, 29 anni, volto di questa campagna di vaccinazione di massa e simbolo del personale sanitario da mesi impegnato in prima linea nella guerra al coronavirus, la direttrice del laboratorio di Virologia sell’Inmi Maria Rosaria Capobianchi e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli. 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала