Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco, Angelus: proclamato l'anno dedicato alla Famiglia Amoris laetitia

© AP Photo / Alessandra TarantinoPapa Francesco
Papa Francesco - Sputnik Italia
Seguici su
All'Angelus di questa domenica, Festa della Santa Famiglia, Papa Francesco ha proclamato per l'anno avvenire l'Anno dedicato alla Famiglia Amoris laetitia, ispirato all'ideale dell'amore coniugale e familiare incarnato da Gesù, Maria e Giuseppe.

L'anno inizierà il prossimo 19 marzo, a 5 anni dalla pubblicazione dell’Esortazione apostolica, e si concluderà il 26 giugno 2022 in occasione del X Incontro Mondiale delle Famiglie. Quest'anno sarà un anno di riflessione e approfondimento dei contenuti del Documento cui Francesco invita tutti ad aderire.

"Le famiglie del mondo siano sempre più affascinate dall'ideale evangelico della Santa Famiglia e con l'aiuto della Vergine Maria divengano fermento di una nuova umanità e di una solidarietà concreta e universale" ha annunciato oggi il Papa durante l'Angelus nella Festa della Santa Famiglia.

Prima della preghiera mariana in collegamento dalla Biblioteca del Palazzo apostolico, la riflessione del Pontefice è dedicata alla Festa odierna che, dopo aver visto la Santa Famiglia dare alla luce e accudire il neonato Gesù, la ammira nella vita di tutti i giorni mentre lo vede crescere nella "gioia" dell'infanzia.

L'anno proclamato dal Papa come anno di riflessione

"Ci sarà un anno di riflessione sull’Amoris laetitia e sarà un’opportunità per approfondire i contenuti del documento. Queste riflessioni saranno messe a disposizione delle comunità ecclesiali e delle famiglie, per accompagnarle nel loro cammino. Fin d’ora invito tutti ad aderire alle iniziative che verranno promosse nel corso dell’Anno e che saranno coordinate dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita. Affidiamo alla Santa Famiglia di Nazareth, in particolare a San Giuseppe sposo e padre sollecito, questo cammino con le famiglie di tutto il mondo" ha affermato Bergoglio.

Per le famiglie del mondo quest'anno rappresenterà dunque un cammino di approfondimento dei contenuti del Documento, frutto dei due Sinodi sulla famiglia svoltisi nel 2014 e nel 2015, siglato il 19 marzo e diffuso l'8 aprile 2016.

Durante le festività, dopo la messa della vigilia di Natale e la benedizione Urbi et Orbi, il Pontefice ha dedicato la preghiera di Santo Stefano ai martiri della Chiesa e a coloro che sono perseguitati in nome di Cristo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала