Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Renzi spiega agli italiani perché sta litigando con Conte in ‘piena emergenza’

© Foto : Evgeny UtkinMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia
Seguici su
Matteo Renzi sceglie un video messaggio di 60 secondi per spiegare agli italiani perché ha innescato ora la crisi di governo, e spiega le sue motivazioni.

“Ma in piena emergenza perché state litigando?” Si autodomanda Matteo Renzi in un breve video messaggio apparso sul suo canale Twitter in cui spiega le motivazioni per cui sta aprendo una crisi di governo in questo momento.

“Ma in piena emergenza perché state litigando? Perché discutete? Questa è la domanda che mi sento rivolgere e voglio rispondere con molta chiarezza: stiamo discutendo esattamente di come affrontare l’emergenza Coronavirus. Non si può continuare a dire ‘andrà tutto bene’, non si può colpevolizzare i cittadini. L’Italia purtroppo è il Paese con il più alto numero di morti. Di fronte a questo record negativo noi diciamo che bisogna mettere più soldi sulla sanità, i soldi che ci dà l’Europa mettiamoli sulla sanità”, dice Renzi.

Quali soldi vuole mettere il leader di Italia Viva sulla sanità? Quelli del MES.

“Si chiama MES, sono 36 miliardi di euro per i nostri ospedali, per i nostri dottori, per i nostri studenti. E io penso che questa cifra sia da prendere subito, Lega e Cinque Stelle dicono no. Perché sono populisti antieuropei come al tempo del Conte I”, afferma Renzi dando la colpa alle due forze politiche.

“Quindi noi diciamo sì al MES e prendiamo i 9 miliardi, originariamente dedicati dal Recovery Fund alla sanità e mettiamoli su cultura e turismo, argomento di cui nessuno parla. Ecco di cosa stiamo discutendo, di come gestire il futuro. Non di piccole polemiche di parte.”

La risposta di Franceschini

Questa mattina Dario Franceschini ha dato la sua visione sulla crisi di governo aperta da Matteo Renzi, affermando che in caso di caduta del governo Conte si tornerà al voto al più presto e Italia Viva sarà esclusa dagli accordi con le forze di centrosinistra.

Franceschini pensa infatti a una alleanza M5S-PD con l’appoggio esterno di una lista Giuseppe Conte per contrastare la forza del centrodestra. Al voto, ha ragionato ancora Franceschini, si andrà con l’attuale legge elettorale che premia solo le coalizioni ed esclude i piccoli partiti che si presentano da soli.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала