Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco considera la pandemia una occasione per recuperare autenticità - Video

© Sputnik . Servizio Fotografico Vaticano / Vai alla galleria fotograficaPapa Francesco ha riaperto le celebrazioni liturgiche con i fedeli dando inizio al rito presso la tomba di Giovanni Paolo II in occasione del centenario della nascita del pontefice polacco, nella Basilica di San Pietro
Papa Francesco ha riaperto le celebrazioni liturgiche con i fedeli dando inizio al rito presso la tomba di Giovanni Paolo II in occasione del centenario della nascita del pontefice polacco, nella Basilica di San Pietro - Sputnik Italia
Seguici su
Papa Francesco parla ai dipendenti della Curia Romana e a loro ricorda il valore della parola crisi mettendola in parallelo con quanto la pandemia sta cagionando a tutta l'umanità.

La pandemia per papa Francesco è un “flagello” che accomuna tutti ed “è un banco di prova non indifferente” per l’umanità di oggi che la sta vivendo in ogni angolo del mondo.

Allo stesso tempo la pandemia è “una grande occasione per convertirci e recuperare autenticità” dice il Papa ai dipendenti della Curia Romana in udienza per i tradizionali auguri di Natale.

Da qui Francesco estende la sua riflessione sulla parola crisi e la mette in parallelo con la pandemia affermando che si tratta di un momento di crisi che la storia ci ripresenta e che ogni volta colpisce le ideologie, la politica, l’economia, la tecnica, l’ecologia e la religione: nessuno escluso.

Un momento di crisi, dunque, che diventa “una tappa obbligata della storia personale e sociale” dalla quale non si può sfuggire se non facendo finta che non esiste.

La pandemia, come una qualsiasi crisi personale o sociale più in generale, si presenta come “un evento straordinario, che causa sempre un senso di trepidazione, angoscia, squilibrio e incertezza nelle scelte da fare”.

E infine papa Francesco ricorda che “la radice etimologica” della parola crisi viene dal “verbo krino: la crisi è quel setacciamento che pulisce il chicco di grano dopo la mietitura”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала