Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Casa Bianca fa passo indietro su accuse alla Russia per attacco hacker "Sunburst"

© Sputnik . Natalya SeliverstovaLa Casa Bianca
La Casa Bianca - Sputnik Italia
Seguici su
Diverse agenzie USA sono state compromesse in un massiccio attacco informatico all'inizio di questa settimana. Il segretario di Stato Mike Pompeo ha incolpato la Russia per l'attacco, mentre il presidente Trump sospetta il coinvolgimento della Cina, minimizzando anche l'entità della violazione.

I funzionari della Casa Bianca venerdì pomeriggio erano pronti a rilasciare una dichiarazione ufficiale che accusava la Russia di aver perpetrato il massiccio attacco informatico, ma all'ultimo momento sono stati istruiti a non farlo

Secondo i media, non è chiaro se il segretario di Stato americano Mike Pompeo sia stato messo a conoscenza della dichiarazione prima dell'intervista a The Mark Levin Show in cui ha accusato la Russia per la violazione della sicurezza informatica.

I rapporti sull'attacco informatico, soprannominato "Sunburst", sono emersi lunedì e si riferiscono a un'ondata di attività di hacking contro varie agenzie governative statunitensi, tra cui il Pentagono e il Dipartimento di Stato, che si ritiene siano in corso da mesi. Secondo quanto riferito, l'attacco è stato effettuato compromettendo il software della società con sede in Texas SolarWinds.

Mentre alcuni media statunitensi e Pompeo hanno subito accusato Mosca, il presidente Trump ha ipotizzato che la Cina potrebbe essere responsabile dell'attacco, minimizzando anche la portata della violazione informatica, che secondo lui non è così grave come alcuni potrebbero suggerire.

La Russia ha prontamente negato le accuse indicando la mancanza di prove a sostegno delle affermazioni.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала