Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ingerenza cinese alle elezioni presidenziali americane? Intelligence USA non è convinta

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaElezioni USA
Elezioni USA - Sputnik Italia
Seguici su
Da ormai anni negli Stati Uniti diversi Paesi, tra cui Russia, Cina e Iran, vengono ciclicamente accusati di aver interferito con i processi democratici delle elezioni.

L'intelligenza americana sembra essersi divisa sul tema delle possibili ingerenze da parte cinese alle elezioni presidenziali dello scorso 3 novembre, con una parte dei servizi segreti che parrebbe estremamente convinta delle influenze esercitate da Pechino in tal senso, mentre un'altra parte non apparirebbe poi così convinta riguardo a tale circostanza.

A riferirlo è l'emittente Fox News, citando una fonte interna ai servizi segreti americani:

"Quest'oggi il direttore dell'intelligence nazionale è stato notificato circa il rinvio della deadline del 18 dicembre fissata da un ordine esecutivo del Congresso per presentare i documenti classificati su eventuali minacce straniere alle elezioni americane 2020.", ha riferito Amanda Schoch, assistente direttore dell'intelligence nazionale.

Fox ha quindi confermato che diversi funzionari dell'intelligence sarebbero estremamente convinti dell'intervento di Pechino per influenzare il voto mentre altri riterrebbero invece che l'impatto di eventuali piano sarebbe stato non particolarmente significativo.

Le accuse americane di ingerenza alle elezioni

Washington ha spesso sollevato l'ipotesi di possibili ingerenze straniere alle elezioni presidenziali degli ultimi anni, con Russia, Cina, Iran e altri Paesi che sono finiti ripetutamente sul banco degli imputati pur in assenza di qualsivoglia genere di prove concrete.

Alla fine dello scorso mese di agosto, a titolo di esempio, il Senato degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto in cui afferma che la Russia ha tentato d'influenzare il risultato delle elezioni statunitensi del 2016.

La Russia ha ripetutamente negato le accuse di aver tentato d'influenzare i processi democratici in vari paesi. Mosca ha definito tali affermazioni assolutamente infondate.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала