Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ema anticipa approvazione vaccino Pfizer 21 dicembre, meeting del 29/12 non cancellato

CC0 / Pixabay / Vaccinazione
Vaccinazione - Sputnik Italia
Seguici su
Ema prima smentisce un anticipo della riunione sul vaccino Pfizer al 23 dicembre, quindi emana un comunicato per rendere noto che la riunione del 29 è anticipata al 21 dicembre.

C’è concitazione in Europa e voglia di fare in fretta sull’approvazione del vaccino di Pfizer-BioNTech, così da questa mattina si rincorrono le voci di una possibile anticipazione della riunione prevista per il 29 di dicembre.

Prima Bild, il quotidiano tedesco, rivela che si anticipa al 23 settembre citando fonti di corridoio e poi l’Ema, l’agenzia europea del farmaco a cui spetta dare l’approvazione, smentisce per bocca di un portavoce, salvo poi emanare poco fa un comunicato stampa in cui afferma che la riunione sul vaccino Pfizer è anticipata al 21 dicembre, anche se la data del 29 dicembre resta valida “se necessaria”.

L’EMA nel comunicato spiega che ieri, lunedì 14 dicembre, ha ricevuto dati addizionali richiesti alle società farmaceutiche e che questo ha permesso di organizzare una riunione eccezionale del CHMP dell’Ema.

“Il comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell'EMA e i suoi esperti hanno lavorato intensamente nelle ultime settimane per valutare i dati presentati da BioNTech e Pfizer nel contesto della domanda di autorizzazione all'immissione in commercio condizionale (CMA) per BNT162b2, un vaccino mRNA COVID-19”, scrive l’Autorità europea nella nota diffusa alla stampa.

L’EMA aggiunge tuttavia che: “Il CHMP concluderà la sua valutazione il prima possibile e solo una volta che i dati sulla qualità, sicurezza ed efficacia del vaccino saranno sufficientemente solidi e completi per determinare se i benefici del vaccino superano i suoi rischi”.

Le pressioni della Germania

Il ministro della Salute tedesco negli ultimi giorni aveva fatto un po' di pressione affinché l'Ema facesse il prima possibile.

Va ricordato che la Germania da mercoledì 16 dicembre vivrà un lockdown pressoché totale fino al 10 gennaio almeno.

La reazione di Ursula von der Leyen

All'annuncio dell'EMA ha reagito via Twitter la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, scrivendo:

"Ogni giorno conta: lavoriamo a tutta velocità per autorizzare #COVID19, vaccini sicuri ed efficaci. Accolgo @EMA_News di anticipare il suo incontro per discutere del vaccino @ pfizer / BioNTech, prima di Natale. Probabile che i primi europei vengano vaccinati entro la fine del 2020!"

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала