Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capogruppo dei senatori repubblicani riconosce la vittoria di Biden

© REUTERS / TOM BRENNERSenate Majority Leader McConnell walks to his office from the Senate Chamber on Capitol Hill in Washington
Senate Majority Leader McConnell walks to his office from the Senate Chamber on Capitol Hill in Washington - Sputnik Italia
Seguici su
Ieri il Collegio elettorale ha espresso 302 voti per Joe Biden, confermando di fatto la sua vittoria nelle elezioni presidenziali del 3 novembre.

Il leader della maggioranza repubblicana al Senato Mitch McConnell si è congratulato con Joe Biden per la vittoria alle elezioni presidenziali.

"Voglio congratularmi con il presidente eletto Joe Biden... Molti di noi avevano sperato che le elezioni presidenziali avrebbero mostrato un risultato diverso... Ma il nostro sistema di governo ha le procedure per determinare chi presterà giuramento il 20 gennaio. Lo ha deciso il Collegio Elettorale'', ha detto McConnell durante il suo discorso in Senato, citato da Associated Press.

Il leader dei senatori repubblicani si è anche congratulato con la vicepresidente eletta Kamala Harris.

"Tutti gli americani possono essere orgogliosi che la nostra nazione abbia per la prima volta una vicepresidente eletta donna", ha detto McConnell.

McConnell ha commentato i quattro anni dell'amministrazione Trump, citando i suoi "infiniti" risultati in qualità di presidente degli Stati Uniti. Ha aggiunto che Trump e il vicepresidente Mike Pence "meritano i nostri ringraziamenti".

E' la prima volta che il capogruppo dei repubblicani al Senato riconosce pubblicamente l'elezione di Biden alla Casa Bianca. Proprio per il suo mancato riconoscimento della vittoria del candidato democratico era stato duramente criticato.

In giornata il presidente russo Vladimir Putin si è congratulato con Biden per l'elezione alla presidenza americana. In precedenza il capo di Stato russo, a differenza di molti altri leader europei e mondiali, non si era congratulato con il candidato democratico, dal momento che la sua elezione non era stata confermata ufficialmente secondo la legislazione statunitense sullo sfondo dei ricorsi presentati dal presidente in carica Donald Trump, convinto che le votazioni siano state viziate da brogli e manipolazioni.

Nella giornata di ieri i Grandi Elettori hanno votato per eleggere il futuro presidente degli Stati Uniti, confermando la vittoria di Biden nelle elezioni presidenziali del 3 novembre. Biden ha ottenuto 306 voti contro i 232 di Trump. Per entrare alla Casa Bianca un candidato deve ricevere 270 voti elettorali.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала