Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus nel mondo, superati 72 mln di casi e 1,6 mln di morti

© Sputnik . Alessio TrovatoCoronavirus in Russia - dicembre 2020
Coronavirus in Russia - dicembre 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Il coronavirus nel mondo prosegue la sua corso in tutti gli Stati superando i 72 milioni di casi accertati e 1,6 milioni di morti da inizio pandemia.

Il numero di contagiati dal coronavirus sono oltre 72,25 milioni nel mondo mentre i decessi fino ad ora registrati per Covid-19 sono 1.612.367. Ai dati impressionanti a livello globale si aggiungono quelli dell’Unione Europea più il Regno Unito, che insieme fanno registrare 14,95 milioni di casi e 372.965 decessi.

Europa

In Europa è prima per numero di casi la Francia con 2,3 milioni, seguita dal Regno Unito con 1,83 milioni di casi e terza a un passo troviamo l’Italia con 1,825 milioni di casi accertati di Sars-CoV-2. Spagna e Germania seguono rispettivamente con 1,7 e 1,3 milioni di casi accertati.

Per quanto riguarda i decessi in Europa l’Italia è balzata al primo posto con 64.036 decessi, seguita dal Regno Unito con 64.026 morti e dalla Francia con 57.761 decessi. Quarta nel “bollettino di guerra” è la Spagna con 47.624 casi. Gli altri Paesi seguono con numeri di molto inferiori, ad esempio la Polonia che è dietro la Spagna ha 22.676 decessi e la Germania 21.787, ma in questo caso la situazione è in progressivo aumento.

USA

Gli Stati Uniti restano in cima con 16,25 milioni di casi ma in termini di decessi sono dietro l’Unione Europea con 299.168 decessi.

Lo Stato di New York resta il più colpito con 35.557 decessi, seguito dal Texas con 24.400 morti di Covid-19 e la California ne conta 21.040.

Federazione Russa

In Russia i casi totali sono 2,62 milioni, mentre i decessi totali sono 46.404. In Russia da circa una settimana è iniziata la distribuzione alla popolazione del primo vaccino anti-Covid, lo Sputnik V.

Il vaccino al termine della terza fase di test ha mostrato una efficacia del 95% e secondo l’Istituto di epidemiologia e microbiologia russo “Gamaleya” Alexander Ginzburg, garantisce una copertura vaccinale di due anni, contro i pochi mesi di copertura garantiti dal preparato di Pfizer e BioNTech.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала