Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tensioni sull'Himalaya, India accusa la Cina di violare gli "accordi passati"

© AP Photo / Andy WongAn Indian national flag is flown next to the Chinese national emblem. (File)
An Indian national flag is flown next to the Chinese national emblem. (File) - Sputnik Italia
Seguici su
Le tensioni sino-indiane nella regione himalayana proseguono con migliaia di truppe dispiegate a temperature sotto lo zero. Le due parti si accusano a vicenda di violare gli accordi e disturbare la pace e la tranquillità lungo la linea di controllo effettivo determinata lo scorso aprile.

Il ministro degli Esteri indiano Subrahmanyam Jaishankar, ha accusato ancora una volta la Cina di non rispettare gli accordi raggiunti in precedenza e ha definito gli eventi di quest'anno "preoccupanti e inquietanti".

Jaishankar, parlando alla 93esima Assemblea Generale Annuale dell'ente industriale FICCI, ha affermato che quanto è accaduto in Ladakh non è nell'interesse della Cina.

"L'altra parte ha violato gli accordi passati, ha seriamente influenzato l'opinione pubblica sulla Cina in India. Il vero pericolo è che la buona volontà che è stata manifestata si dissolverà. Tuttavia, sono fiducioso che saremo all'altezza della situazione", ha detto Jaishankar.

Venerdì l'India ha ribadito che la situazione peggiorata nell'ultimo mezzo anno è il risultato delle azioni della parte cinese, che ha cercato di imporre cambiamenti unilaterali lungo la zona di controllo nel Ladakh orientale. L'affermazione arriva il giorno dopo che il ministero degli Esteri cinese ha nuovamente ritenuto l'India responsabile della situazione al confine nel Ladakh orientale.

Giovedì scorso il portavoce del ministero degli Esteri cinese ha incolpato l'India per la situazione di stallo al confine mentre reagiva ai commenti di S. Jaishankar secondo cui i legami bilaterali sono stati "danneggiati in modo molto significativo".

Nonostante le tensioni sulla regione contesa dell'Himalaya le due parti continuano a mantenere la comunicazione attraverso i canali diplomatici e militari.

I legami tra New Delhi e Pechino sono tesi da 6 mesi, quando è scoppiato un violento confronto tra i loro soldati lungo la linea di demarcazione contesa nell'Himalaya. L'India ha detto che almeno 20 dei suoi soldati sono stati uccisi in scontri a fuoco.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала