Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tensioni nella maggioranza, Renzi ribadisce centralità del Parlamento

© Foto : Evgeny UtkinMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia
Seguici su
Secondo il leader di Italia Viva, "se il Parlamento non fa politica, qualcosa non va".

Matteo Renzi spiega le ragioni della tensioni con il premier Giuseppe Conte scoppiate recentemente sulla gestione dei fondi europei per fronteggiare la crisi economica a seguito della pandemia di coronavirus. Il leader di Italia Viva evidenzia che la politica deve essere gestita dal Parlamento, non delegata a manager e commissari, come invece sembra orientato il presidente del Consiglio.

"Io ho un concetto diverso della parola politica. Se, davanti alla più grave crisi economica del dopoguerra, il Parlamento non può fare politica perché non può discutere di dove mettere i soldi dei nostri figli e il governo deve farsi sostituire da una task force di trecento consulenti significa che c’è qualcosa che non va", ha dichiarato Renzi sulla sua E-news, aggiungendo che "la cosa incredibile di questa vicenda è che privatamente tutti ci danno ragione e poi in pubblico, in molti, prendono le distanze".

Nel suo intervento il leader di Italia Viva ha persino citato George Orwell, 'più una società si allontana dalla verità, più odierà quelli che la dicono', per ribadire che il suo partito segue le sue idee ed "ha il coraggio di dire la verità, anche quando si va controcorrente".

Task force per monitorare “migliaia e migliaia di cantieri”

Conte ha ribadito che il Paese ha bisogno di uno “strumento che ci consenta di poter monitorare migliaia e migliaia di cantieri che nasceranno in Italia”,  grazie all'accordo raggiunto a Bruxelles sul bilancio comunitario e sul Next Generation Ue, “un altro passo avanti per rendere concreto il programma di risorse straordinarie di cui il principale beneficiario sarà l’Italia”.

"Abbiamo 209 miliardi da spendere in sostanza tra il 2023 e il 2026”, e di fronte a tale “obiettivo molto complesso”, “ben vengano tutte le proposte per migliorare le capacità amministrative dello Stato”.

Proprio l'idea di una task force con poteri sostitutivi rispetto ai ministeri è indigesta a Italia Viva, con Matteo Renzi che ha chiesto la verifica della maggioranza e aperto ad un nuovo governo, scenario respinto dalle altre forze del governo giallo-rosso.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала