Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Spostamenti a Natale, Boccia: "Chi vuole riaprire tutto assuma la responsabilità"

© Sputnik . Evgeny UtkinCoronavirus Italia
Coronavirus Italia - Sputnik Italia
Seguici su
Il ministro per il Sud boccia gli allentamenti e rimanda al parlamento possibili modifiche agli spostamenti fra comuni con poche migliaia di abitanti.

Il ministro degli Affari Regionali, Francesco Boccia, si schiera sul fronte degli altri membri dell'esecutivo contrari agli spostamenti fra comuni a Natale e dice no ad allentamenti delle misure contenute nel Dpcm del 3 dicembre. 

"Chi vuole aprire tutto se ne assuma la responsabilità", ha detto intervenendo al convegno delle Comunità montane. "Per me, per il ministro Speranza, per tutti coloro come molti di voi che hanno combattuto l'emergenza sanitaria, la salute e la vita vengono prima del business: le ragioni economiche sono comprensibili ma vengono dopo. Senza salute e vita non c'è business che tenga"

Allarme Covid cancella mercatini di Natale - Sputnik Italia
Maggioranza divisa sugli spostamenti a Natale, Sileri: "Oltre 800 morti, cosa costa resistere?"
Lascia aperta la possibilità di spostamenti fra comuni di piccole dimensioni o di confine, ma rimanda la decisione al parlamento.

"Io penso che non ci siano problemi se si circoscrive a comuni confinanti che hanno dimensioni limitate, con centinaia di abitanti o sotto i 5mila - spiega - perché è probabile che ci siano famiglie che vivono nei comuni confinanti. Ma utilizzare le dimensioni dei comuni per aprire un dibattito politico se sia necessario aprire i confini dei comuni dentro le provincie o le regioni è irresponsabile". Tuttavia "il Parlamento è sovrano, penso che il parere di Speranza come il mio sia negativo, ma chi lo vuole si assuma le responsabilità", precisa.

La decisione finale sul divieto agli spostamenti fra comuni a Natale, Santo Stefano e Capodanno è attesa nelle prossime ore. Favorevoli ad un'apertura i ministri Luigi Di Maio e Teresa Bellanova, mentre il ministro della Salute Speranza e il suo vice Sileri, hanno bocciato gli allentamenti. 

La notizia di un'apertura di Conte è stata rivelata giovedì pomeriggio da Ansa, citando fonti parlamentari. Il premier attualmente si trova da giovedì a Bruxelles, al vertice del Consiglio europeo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала