Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

No della Cassazione ai vitalizi anticipati per gli ex parlamentari: respinto il ricorso di Alfano

© flickr.com / epp groupIl ministro degli Interni italiano Angelino Alfano
Il ministro degli Interni italiano Angelino Alfano - Sputnik Italia
Seguici su
La Corte Suprema boccia il ricorso dei quattro ex parlamentari e condanna i ricorrenti a pagare al pagamento delle spese processuali.

Bocciata la possibilità di ricevere un vitalizio anticipato, gli ex deputati dovranno attendere sino al compimento dei 60 anni di età. A stabilirlo è la Corte di Cassazione che ha respinto il ricorso di alcuni ex parlamentari, dichiarandolo inammissibile. 

Quattro ex deputati hanno impugnato davanti alla Suprema Corte la decisione della Camera in regime di autodichia parlamentare di corrispondere il vitalizio dopo il compimento dei 60 anni, con riferimento a un regolamento del 2012. Il ricorso è stato presentato dall'ex ministro Angelino Alfano, dall’attuale sottosegretario Andrea Martella e dagli ex deputati Gioacchino Alfano e Andrea Rigoni. 

La Corte non considera incostituzionale il rinvio del pagamento e condanna i ricorrenti al pagamento delle spese di lite per un valore di 5.500 euro. 

La domanda dei quattro ex deputati era stata già rigettata dal Collegio d'appello della Camera con sentenza del 17 ottobre 2019. La Suprema Corte ha reputato inammissibile l'impugnazione di questa sentenza perché “le censure sono state espressamente escluse dalla Corte costituzionale, in quanto le funzioni svolte dagli organi di autodichia nelle controversie di cui si tratta sono state configurate come obiettivamente giurisdizionali e quindi conformi alla Costituzione”.
La richiesta inoltrata agli organi della Camera era quella dell'ottenimento del "vitalizio parlamentare immediatamente o in subordine al compimento dei 53 anni o in ulteriore subordine a 58 anni di età”

La Supera Corte ha inoltre evidenziato come “eventuali dubbi di legittimità costituzionale delle norme di legge cui i regolamenti parlamentari e le fonti di autonomia in genere fanno rinvio, possono essere evidenziati davanti agli organi dell’autodichia stessa (cosa che avrebbe potuto essere fatta anche nella specie)”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала