Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Maker Faire di Roma torna in edizione digitale e presenta i progetti contro il Covid

CC0 / Pixabay / Il mondo digitale
Il mondo digitale - Sputnik Italia
Seguici su
Anche in un anno molto complesso come quello che stiamo vivendo, “Maker Faire Rome - The European edition” torna protagonista dal 10 al 13 dicembre, ma a causa dell’emergenza sanitaria si svolgerà secondo un format digitale.

Grazie a una piattaforma dedicata che non è la semplice traslazione online della manifestazione fisica, così come si è consolidata nel tempo, verrà mantenuto lo slancio degli attori coinvolti e soddisfatte le aspettative del grande pubblico. La piattaforma è divisa in diversi canali tematici dedicati ai principali topics di Maker Faire e un canale Main, sempre live, dal quale verranno raccontate nei giorni della manifestazione tante storie d’innovazione.

Nell’ambito della Maker Faire Rome 2020 verranno presentati oltre 300 stand virtuali con idee, prototipi e progetti innovativi. Ci sarà anche uno spazio speciale sotto il titolo 'Maker's Response' dedicato alle esperienze dei maker italiani, africani e statunitensi in questi mesi di pandemia: invenzioni e attività per affrontare la malattia e aiutare i sistemi sanitari e di sicurezza. 

© Foto : servizio stampa di Maker Faire RomeAntonio Bicchi, uno dei curatori dell'area robotica della Fiera
Maker Faire di Roma torna in edizione digitale e presenta i progetti contro il Covid - Sputnik Italia
Antonio Bicchi, uno dei curatori dell'area robotica della Fiera
Per parlare del ruolo dell’innovazione nella società odierna e delle difficoltà che stanno affrontando gli inventori a causa dell’emergenza sanitaria, a margine della Fiera Sputnik Italia ha realizzato un’intervista con uno dei curatori dell’area robotica, il Prof. Antonio Bicchi.

— Prof. Bicchi, perché nel 2020, nell’anno della pandemia, avete comunque deciso di accettare la sfida e di organizzare una nuova edizione della “Maker Faire Rome 2020”??

— La Robotica e le Macchine Intelligenti sono una delle tecnologie dalle quali la nostra Società si aspetta un aiuto nelle difficoltà che affrontiamo. È questo che ci ha fatto sentire la responsabilità di confrontarci con il pubblico per parlare di come industria e ricerca hanno lavorato assieme in quest’anno e come pensano di continuare nel prossimo futuro per fare ancora meglio  

— Su quali criteri sono stati scelti i progetti della Fiera?

Marte - Sputnik Italia
Firmato contratto con Airbus: Leonardo costruirà i bracci robotici per la missione su Marte
— I progetti di Maker Faire che portano il marchio I-RIM (Robotica e Macchine Intelligenti) sono stati proposti dalle aziende e dai centri di ricerca di tutto il Paese, e sono stati scelti non solo sulla base della eccellenza scientifica o tecnologica, ma anche della rilevanza e dell’interesse applicativo. La domanda che ci siamo fatti è stata: a cosa serve questo progetto per la persona comune? In cosa può servire ad una azienda per creare un nuovo prodotto o per migliorare la sua posizione competitiva?  

— Potrebbe citarne alcuni? C’è qualche invenzione interessante nata per proteggerci dal virus?

— Durante la prima ondata Covid con I-RIM abbiamo lanciato un questionario rivolto ai cittadini e ai lavoratori rimasti attivi in quel periodo per conoscere le paure e le esigenze effettive e agire di conseguenza. Grazie a questa iniziativa alcuni soci I-RIM hanno messo in piedi progetti come No Touch Face App, l’app per smartwatch che avverte quando stiamo per toccarci il viso progettata dal team coordinato da Domenico Prattichizzo, ricercatore all’Istituto Italiano di Tecnologia e Professore all'Università di Siena.

Un altro esempio è LHF-Connect il progetto che mette a disposizione delle strutture sanitarie le istruzioni per la costruzione di un robot di telepresenza guidato tramite un software sviluppato da un team di ricerca dell’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) in collaborazione con l’Università di Pisa, in grado di garantire il contatto audio visivo tra pazienti e parenti.

— La situazione che stiamo vivendo, secondo gli analisti, mette a rischio la sopravvivenza di tante aziende. In questi mesi di difficoltà, le startup nazionali hanno dato prova di poter cambiare velocemente il proprio modello di business. A Suo avviso, al termine dell’emergenza da Covid-19, chi ne uscirà meglio: una start-up o un’azienda già avviata?  

Macbook - Sputnik Italia
Covid, dopo la pandemia solo il 6% delle aziende non ricorrerà allo smart working
— Sicuramente ne uscirà meglio chi ha saputo dare seguito alle proprie intuizioni per reagire alla pandemia nella sua fase emergenziale, ma anche chi ha lavorato a soluzioni più elaborate che potranno fare la differenza nel medio-lungo periodo.

— L’innovazione è la parola chiave per descrivere la vostra Fiera. Per sostenere l’innovazione, secondo Lei, sarebbe necessario creare un nuovo ecosistema di attori complementari che si affianchino alle startup? Potrebbe descriverlo?

— Rispondo a questa domanda parlandole di RoboTinder, la nuova piattaforma di matchmaking, che lanceremo durante I-RIM RD. Si tratta di una’app per far incontrare la domanda e l’offerta di alta tecnologia (TechMatch) ma anche per far incontrare giovani professionisti e opportunità di lavoro nell’ambito della robotica (CareerMatch). Sulla piattaforma, è possibile inserire idee progettuali da sviluppare in ambito accademico o in azienda, mettendo in contatto diverse realtà. In Italia infatti, vi sono interi distretti industriali alla ricerca di tecnologia avanzata per innovare e migliorare i loro prodotti e processi, e altre regioni in cui si fa ricerca di primissimo livello che cercano sbocchi industriali. Per esempio medie o grandi aziende che vogliono innovare il proprio prodotto, o trasformare i propri processi per sfruttare le nuove possibilità e cercano partner agili nelle nuove tecnologie.

5G in Italia - Sputnik Italia
Action for 5G, Vodafone mette 2,5 mln di euro per startup e PMI innovative
O d’altra parte, piccole imprese o startup (presenti o future) che vogliono trasformare in reale innovazione industriale su scala più ampia. Tutto questo flusso è quello che noi ci auspichiamo per il futuro e che cerchiamo di creare a partire da I-RIM 3D, dove industria, ricerca, mercato e capitali si incontreranno con meccanismi dinamici su scala nazionale ed internazionale, per favorire proprio l’incontro tra Ricerca e Innovazione (R2B) e quello tra start up, piccole, medie e grandi aziende interessate alle tecnologie dell’InterAzione (B2B).

Iscrivendosi a RoboTinder aziende, enti e start up consolidate possono proporre la loro offerta di lavoro e allo stesso tempo neo laureati, startupper in erba e giovani professionisti possono creare un proprio profilo inserendo le caratteristiche riguardanti il percorso di studi intrapreso e delle esperienze lavorative fatte, con l’obiettivo di matchare con aziende o centri di ricerca in cerca di nuovi collaboratori.

— Pensa che questa crisi sanitaria si possa trasformare in un’opportunità di rilancio per il Paese, ponendo al centro dell’agenda il tema della tecnologia dell’innovazione? L’Italia è nella posizione di poter svolgere un ruolo di vera protagonista, nonostante del cosiddetto Digital divide e di altri ostacoli tipici all’innovazione?

TikTok logo - Sputnik Italia
Dopo l'emergenza Covid in Italia arriverà una rivoluzione digitale?
— La crisi sanitaria in atto ci ha messo davanti all’evidenza che la ricerca nel caso specifico in ambito virologico e la ricerca più in generale con focus sulle tecnologie e l’innovazione, non può più essere una cosa di cui ci si ricorda ogni tanto e quando è troppo tardi. Tecnologia e innovazione ci hanno consentito di sopravvivere a questi mesi di distanza sociale sia in ambito lavorativo, sia in ambito di relazioni interpersonali. Milioni di persone hanno potuto continuare a lavorare da casa grazie ai sistemi digitali che hanno colmato il gap del lavoro in presenza, o hanno potuto continuare a lavorare in presenza sentendosi più sicuri facendo affidamento sulle nuove tecnologie di distanziamento.

Altrettanti milioni di persone hanno potuto mantenere contatto visivo con parenti lontani, che si è dimostrato fondamentale per superare al meglio i mesi di lockdown. Noi di I-RIM attraverso la 3 giorni di I-RIM 3D vogliamo rappresentare un riferimento per chi vuole fare innovazione tecnologica: un punto di incontro tra ricerca e industria, dove confrontarsi su temi importanti come l’elaborazione del Piano Nazionale della Ricerca 2021-2027 e le nuove iniziative legate al rilancio dell’economia italiana che crediamo fermamente non possa non passare attraverso la ricerca e l'innovazione nella robotica e nelle macchine intelligenti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала