Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

FDA: "Due pazienti deceduti durante i test clinici del vaccino Pfizer-BioNTech"

© AFP 2021 / Jeenah MoonPfizer
Pfizer - Sputnik Italia
Seguici su
Il rapporto della FDA sottolinea l'affidabilità del nuovo preparato americano-tedesco e rileva che due pazienti su circa 43.000 volontari hanno perso la vita dall'inizio delle sperimentazioni.

Sono due i pazienti deceduti dopo aver preso parte alle sperimentazioni clincihe relative al vaccino contro il coronavirus di Pfizer-BioNTech. Lo riferisce quest'oggi la Food and Drug Administration (FDA) in un comunicato.

"Un totale di sei persone (2 vaccinate e due inoculate con il placeb) sono decedute su un totale di 43.448 partecipanti (pari allo 0,01%) anel periodo compreso tra il 29 aprile 2020 e il 14 novembre 2020", si legge nel documento pubblicato dalla FDA

Ambedue le persone decedute, secondo quanto si apprende, avevano più di 55 anni: uno dei due è morto per un arresto cardiaco occorso 60 giorni dopo l'inoculazione della seconda dose di vaccino Pfizer.

L'altro paziente, affetto da obesità e arteriosclerosi, è deceduto tre giorni dopo la somministrazione della prima dose di preparato.

D'altro canto, come sottolineato dal Washington Post, il rapporto del FDA ha confermato la generale affidabilità e l'efficacia del preparato, che ha superato tutti i test ai quali è stato sottoposto.

I test clinici sul vaccino Pfizer/BioNTech

In precedenza Pfizer aveva riferito che sono stati rilevati 170 casi di malattia nei suoi test clinici su più 43mila volontari, di cui 162 sono stati osservati nel gruppo di riferimento di persone a cui è stato somministrato placebo, mentre 8 nel gruppo di quelli che hanno ricevuto il vaccino.

La società aveva inoltre affermato che il vaccino è stato ben tollerato e che gli effetti collaterali sono stati per lo più da lievi a moderati e si sono risolti rapidamente.

L'unico evento avverso degno di nota che ha colpito più del 2% dei vaccinati è stato l'affaticamento, accusato dal 3,7% dei riceventi la seconda dose di vaccino. Gli anziani tendevano a segnalare un minor numero di eventi avversi a seguito della vaccinazione.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала