Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Nokia guiderà un progetto europeo per il wireless G6

Seguici su
Mentre il 5G deve ancora sostituire il suo predecessore come protocollo standard per la telefonia wireless, i team 6G si stanno già formando. Il progetto Hexa-X, guidato dalla Nokia con sede in Finlandia, ha ricevuto un finanziamento dalla Commissione europea.

La società di telecomunicazioni finlandese Nokia guiderà un gruppo di altre società e università in un progetto finanziato dall'UE chiamato Hexa-X; il suo obiettivo è introdurre reti mobili 6G, ha affermato la società.

Il gruppo include Ericsson AB, rivale e concorrente a lungo termine di Nokia, i gestori di telefonia mobile Orange SA. Telefonica SA e società tecnologiche come Intel Corp e Siemens AG. Sul versante della ricerca, il progetto sarà coadiuvato dalle Università di Oulu, in Finlandia e dall’Università di Pisa.

“Con Nokia alla guida, la visione di Hexa-X è quella di collegare il mondo umano, fisico e digitale con un tessuto di abilitatori della tecnologia 6G”, ha affermato la società in una nota.

Devaki Chandramouli a capo della standardizzazione nordamericana per la Nokia e una degli ingegneri a capo del gruppo Hexa-X; ha descritto la corsa al 6G come "una maratona, non uno sprint".

Secondo lei, gli obiettivi iniziali saranno “sviluppare la visione, la road map e la cronologia", ha detto. “Bisognerà inoltre facilitare l'interazione con le agenzie governative degli Stati Uniti per finanziare la ricerca e fornire anche l'input per lo sviluppo della tecnologia", ha spiegato la Chandramouli a Bloomberg.

Il progetto Hexa-X è stato finanziato dalla Commissione Europea nell'ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea. Avrà inizio il 1° gennaio 2021 ed avrà una durata prevista di due anni e mezzo.

Lo sviluppo del 6G sta iniziando nonostante la generazione precedente, il 5G, sia ancora appena agli inizi e sia disponibile in limitate aree nel mondo.

Oltre a Nokia, gli sforzi nei confronti del 6G sono sostenuti da Next G Alliance e O-RAN Alliance negli Stati Uniti. Il governo cinese sta anche finanziando un proprio gruppo di sviluppo 6G.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала