Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Venezuela urne aperte per le elezioni parlamentari

© Foto : Twitter / @ve_cneLa instalación de las mesas de votación para las elecciones parlamentarias en Venezuela
La instalación de las mesas de votación para las elecciones parlamentarias en Venezuela - Sputnik Italia
Seguici su
Più di 20 milioni di venezuelani sono chiamati a votare per eleggere i 277 membri dell'Assemblea nazionale (Parlamento unicamerale) del Paese. Le elezioni si svolgono con l'opposizione spaccata. Diversi osservatori internazionali sono giunti ​​in Venezuela per seguire la votazione.

Il Consiglio Elettorale Nazionale (CNE) ha riferito che più di 14mila candidati di entrambi i sessi si sono registrati, attraverso 107 movimenti e partiti politici.

Delle 107 organizzazioni politiche che partecipano alle elezioni, 30 sono nazionali, 53 regionali, 6 nazionali indigene e 18 regionali indigene.

In questa tornata elettorale, a differenza della precedente in cui erano stati eletti 167 deputati, i venezuelani voteranno per portare in Parlamento 277 legislatori, con un aumento netto della rappresentanza parlamentare del 66%: 144 parlamentari saranno eletti col sistema proporzionale e 133 nei collegi uninominali.

Tra le novità che ha incorporato il Consiglio Elettorale Nazionale (CNE), guidato dalla nuova direttrice Indira Alfonzo, c'è una nuova macchina per il voto, che secondo la spiegazione delle autorità è più veloce, ha uno schermo più grande, ha la possibilità di trasmissione dati wireless e una batteria per proteggere l'apparecchiatura in caso di mancanza di corrente.

Tra i candidati del Partito Socialista Unito del Venezuela ci sono: Jorge Rodríguez, Diosdado Cabello, Tania Díaz, Jesús Farías, Iris Varela, Freddy Bernal e Julio Chávez.

Allo stesso tempo l'opposizione anti-chavista si presenta divisa: si trovano l'Alleanza Democratica, Alleanza Unita del Venezuela e dell'Alternativa Rivoluzionaria Popolare.

La lista dei candidati dell'opposizione è guidata da Luis Parra, attuale presidente del Parlamento, José Brito, Negal Morales e Franklyn Duarte.

Nel frattempo Juan Guaidó, autoproclamato "presidente in carica" ​​e riconosciuto da 55 Paesi tra cui i Paesi della Ue e Stati Uniti, ha chiesto una consultazione popolare tra il 5 e il 12 dicembre per "respingere le frodi ed esercitare la maggioranza come parte della strategia per realizzare la transizione del potere per organizzare "elezioni presidenziali e parlamentari libere, eque e verificabili".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала