Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caltanissetta, tenevano i braccianti come schiavi: arrestati 11 pakistani

Seguici su
Il gruppo, secondo le forze dell'ordine, agiva con metodologie assimilabili a quelle di un'associazione di stampo mafioso.

I Carabinieri del Comando provinciale di Caltanissetta hanno fatto scattare le manette per 11 persone, dando esecuzione ad altrettante misure di custodia cautelare, di cui 10 in carcere ed una ai domiciliari.

Tutti i fermati sono finiti al centro di un'indagine finalizzata allo smantellamento di un'associazione a delinquere atta al reclutamento e allo sfruttamento della manodopera.

Gli arrestati sono dei caporali di nazionalità pakistana, che reclutavano i propri connazionali per destinarli al lavoro presso titolari di aziende agricole locali in condizioni di totale sfruttamento, approfittando del loro stato di bisogno.

"Agendo con metodo paramafioso, il gruppo ha assoggettato la comunità di appartenenza sottoponendola a un regime di vessazione e terrore e sfruttandola professionalmente al fine di assicurare all'associazione continuità nel tempo", si legge nella nota delle forze dell'ordine.

Nel corso delle perquisizioni eseguite dai militari dell'Arma nell'abitazione di uno dei leader dell'associazione sono stati rinvenuti due libri mastri, nei quali erano stati riportati i nomi dei braccianti sfruttati e il compenso loro corrisposto, che ammontava ad una cifra pari a circa 25-30 euro al giorno

Lo scorso 3 di giugno uno dei braccianti era stato ucciso per aver esposto denuncia contro i propri aguzzini.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала