Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assisi, botte e insulti ad un vigilante che gli chiede di indossare la mascherina

© Sputnik . Evgeny UtkinLa coda al supermercato
La coda al supermercato - Sputnik Italia
Seguici su
L'episodio è avvenuto ad Assisi, pochi giorni dopo un precedente a Città della Pieve. In questo caso un vigilante è stato insultato ed accredito per aver richiesto ad un cliente di indossare la mascherina.

La vittima di questo nuovo episodio di intolleranza è un lavoratore originario del Senegal, che opera come vigilante in un supermercato di Assisi, in provincia di Perugia. Il ragazzo è stato portato al pronto soccorso per essere medicato, dopo essere stato aggredito da un cliente che non ha voluto indossare la mascherina. La denuncia arriva da Filcams Cgil.

Il sindacato riferisce che a far scatenare la violenza sarebbe stata la richiesta da parte del lavoratore ad un cliente di indossare la mascherina, richiesta alla quale l'uomo avrebbe reagito prima con insulti razzisti e poi scagliandosi fisicamente contro il vigilante.

"Il ripetersi di questi episodi è gravissimo tanto più perché le vittime sono lavoratori che svolgono un compito di difesa della salute collettiva, assicurandosi del rispetto delle regole anti-Covid. Inoltre parliamo di addetti alla vigilanza, che hanno retribuzioni molto basse, intorno ai 5 euro l'ora, pur essendo sottoposti a rischi molto elevati, come questi fatti dimostrano" commenta dalla Filcams Cgil di Perugia.

Più attenzione in vista delle festività natalizie

"Riteniamo che, anche in vista dell'approssimarsi delle festività natalizie, con conseguente aumento del flusso di clienti nei supermercati, sia assolutamente necessario rafforzare controlli e misure che possano garantire la sicurezza di chi lavora e della stessa clientela. Lo chiediamo in primo alle istituzioni pubbliche e alle aziende, conclude la Filcams Cgil.

In precedenza, nel mese di ottobre, un'uomo di origine francese ha causato l'interruzione della corsa di un tram di Roma poiché riluttante all'uso della mascherina sul mezzo. Quest'ultimo è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio ed ha ricevuto una sanzione amministrativa per il mancato rispetto delle norme anti-Covid.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала