Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il telescopio spaziale Hubble cattura la foto di una ‘fabbrica di stelle’

© Foto : Foto HubbleHubble fotografa la galassia SDSSJ225506.80 + 005839.9
Hubble fotografa la galassia SDSSJ225506.80 + 005839.9 - Sputnik Italia
Seguici su
Il sito ufficiale del Telescopio Spaziale Hubble ha pubblicato la foto di una galassia lontana denominata SDSSJ225506.80 + 005839.9 definendola una vera e propria ‘wonderland’ – paese delle meraviglie. Cos’ha di tanto straordinario questa zona remota dell’Universo?

Gli scienziati della NASA che curano il progetto Hubble, in trent’anni di servizio del telescopio spaziale ne hanno viste di straordinarie, se hanno definito SDSSJ225506.80 + 005839.9 una ‘Wonderland’, una buona ragione dovrà quindi esserci.

In effetti questa lontana galassia, e una vasta parte di Universo che la circonda, pare essere estremamente attiva e ricca di stelle. Una ‘metropoli’ cosmica si potrebbe in qualche modo definire usando una metafora terrestre, oppure una ‘fabbrica di stelle’, considerato l’alto numero di stelle giovani che questa fornace sforna in continuazione.

Sul sito web del Telescopio Spaziale, sotto la voce "immagine della settimana", è pubblicata l’immagine di questo straordinario oggetto cosmico e dei suoi ‘vicini’ che gli scienziati hanno definito ‘paese delle meraviglie’.

La parte di Cosmo nominata è stata scoperta relativamente di recente: si trova in direzione della costellazione dei Pesci e il suo elemento centrale è appunto la galassia nominata che prende il nome dalle proprie coordinate spaziali. Si tratta di una galassia particolare perché è il risultato della fusione con almeno un’altra galassia.

L’incidente cosmico ha provocato processi violenti negli ultimi miliardi di anni con fusioni, enormi flussi di gas e conseguente iperproduzione di nuove stelle che spiegano il forte bagliore centrale dell’immenso agglomerato.

La parte esterna della galassia risulta ricca di code e flussi nebulosi, generati dallo scontro e proiezione verso l’esterno di materia e stelle.

Nella fotografia presentata, ‘non lontano’ da SDSSJ225506.80 + 005839.9, sono visibili altre galassie con una struttura a spirale pronunciata. Alcune di loro vengono catturate dall’immagine perpendicolarmente, altre di taglio.

Risiedendo ben oltre la nostra Via Lattea, rivendicano gli scienziati, sarebbe stato quasi impossibile intravedere questa galassia senza l'assistenza di Hubble e, come migliaia di galassie simili deboli o molto distanti, è stata scoperta e catalogata solo negli ultimi anni.

“Molti milioni di galassie attendono ancora la nostra scoperta mentre costruiamo un'immagine meravigliosa del nostro cielo notturno”, si legge nel sito.

Va notato che Hubble venne posizionato in orbita terrestre bassa dallo Space Shuttle STS-31 Discovery il 24 aprile 1990 e che quest’anno ha festeggiato i suoi trent’anni di onorato servizio raccogliendo una colossale mole di dati scientifici e immagini.

Con uno specchio di 2,4 metri di diametro Hubble, oltre allo spettro visibile, osserva anche l’ultravioletto e l’infrarosso senza distorsioni dovute all’atmosfera trovandosi su di un’orbita esterna.

L’immagine dello scontro cosmico ancora in corso in SDSSJ225506.80 + 005839.9, è suggestiva anche perché la nostra stessa galassia, la Via Lattea, secondo alcuni calcoli, potrebbe andare a scontrarsi con la galassia di Andromeda tra circa 5 miliardi di anni e generare un rimescolamento simile, con nuove stelle e sistemi stellari che nasceranno, mentre altri, suggeriscono le simulazioni al computer, si fonderanno o al contrario verranno scagliati nello Spazio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала