Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il commovente post di Romina Power per la figlia scomparsa: "Dov'è Ylenia?"

© Sputnik . Mikhail Fomichev / Vai alla galleria fotograficaAlbano Carrisi
Albano Carrisi  - Sputnik Italia
Seguici su
Su Instagram la commovente dedica di Romina Power alla figlia scomparsa, Ylenia Carrisi, nel giorno in cui avrebbe compiuto cinquant'anni: "Possa il nostro amore risplendere per sempre".

“I compleanni sono fatti per stare insieme, dovrebbero essere pieni di gioia, risate e festeggiamenti”. Inizia così un toccante post su Instagram con cui l’ex moglie di Albano Carrisi, la cantante e attrice americana Romina Power, ricorda la figlia Ylenia, nel giorno del suo cinquantesimo compleanno. La ragazza è scomparsa nel gennaio del 1994 a New Orleans, negli Usa, in circostanze poco chiare. Fu vista uscire da un hotel della città. Poi più nulla.

“I compleanni ci portano indietro con i ricordi, tracciano la nostra vita e ci danno il senso dello scorrere del tempo”, scrive l’attrice. C’è un piano, prosegue Romina Power, in cui “rimaniamo connessi con le persone con le quali abbiamo un profondo legame".

“In questo piano – continua il post – noi siamo sempre insieme e tutto l’amore che proviamo a vicenda rimane eterno, non importa quanto possa essere difficile il nostro Karma”. “Non c’è fine – conclude – all’amore ed è questo che vince in fin dei conti”.

E poi la dedica alla ragazza: “Possa il nostro amore risplendere per sempre”. Nella foto postata dalla Power si vede la giovane figlia della coppia sorridente. Sotto la frase: “Where is Ylenia?” (“Dov’è Ylenia?”). Non c’è ancora una risposta a questa domanda.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Romina Power (@rominaspower)

All’epoca della sua sparizione la ragazza studiava al King’s College e si era presa un periodo di pausa per viaggiare negli States. Proprio a New Orleans, come ricorda Il Post, conobbe Alexander Masakela, artista di strada con il quale si legò nonostante le proteste della famiglia.

La ragazza, secondo i racconti degli stessi genitori, aveva iniziato a fare uso di droghe leggere e ad avere comportamenti strani. Si trovava proprio con Masakela in un albergo del quartiere francese di New Orleans quando chiamò per l’ultima volta i genitori. Fu la proprietaria dell’hotel a raccontare che la ragazza lasciò la stanza il 6 gennaio. L’uomo invece si trattenne ancora per qualche settimana, prima di essere arrestato il 31 gennaio.

Rimase in stato di fermo per diversi giorni, finché un uomo che faceva la sicurezza nell’acquario di New Orleans, disse di aver visto Ylenia buttarsi nelle acque del Mississippi. Il corpo della donna però non è stato mai ritrovato.

Nonostante la coppia Carrisi-Power abbia mantenuto negli anni il massimo riserbo sulla vicenda, Albano, in un’autobiografia ha detto di essere certo che la figlia abbia perso la vita in nel fiume della Luisiana. Una versione dei fatti alla quale, invece, Romina Power, non crede fino in fondo.

Tanto che della sua ragazza parla sempre al presente. "Vicino al mare, nel sole era più felice che mai! Come me, Ylenia è amante della natura incontaminata, luoghi remoti, gente semplice, genuina", ha scritto nella didascalia di un altro ritratto della figlia, pubblicato ieri sempre su Instagram.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала