Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fisico nucleare iraniano ucciso era finito nel mirino di diversi premier israeliani e capi di Mossad

© REUTERS / West Asia News AgencyEl físico nuclear iraní, Mohsen Fakhrizadeh
El físico nuclear iraní, Mohsen Fakhrizadeh - Sputnik Italia
Seguici su
Mohsen Fakhrizadeh, il fisico nucleare iraniano che il premier israeliano Benjamin Netanyahu aveva indicato come il capo del presunto programma iraniano per costruire la bomba atomica, è stato assassinato venerdì da uomini armati in un attacco nella città di Absard. Da Teheran hanno promesso vendetta per la morte dello scienziato.

L'assassinio del professore dell'Università "Imam Hussein" e ricercatore senior dell'Organizzazione per l'energia atomica dell'Iran Mohsen Fakhrizadeh-Mahabadi è stato l'apice del "piano strategico israeliano" volto a sabotare il presunto programma di armi nucleari dell'Iran ed ha privato Teheran "di un insostituibile fonte di conoscenza", ha scritto il Times of Israel, riferendosi ai media locali israeliani.

Secondo l'articolo, una fonte anonima nell'intelligence occidentale parlando con un canale della tv israeliana ha descritto l'assassinio di Fakhrizadeh come "l'apice" degli sforzi di lungo termine di Tel Aviv per impedire all'Iran di ottenere armi nucleari. "E' la privazione di una mente che è insostituibile", ha detto il funzionario.

Secondo quanto riferito, l'eminente scienziato iraniano era diventato il "bersaglio" di diversi primi ministri israeliani e di diversi direttori del Mossad, i servizi segreti dello Stato ebraico responsabili della raccolta di informazioni e delle operazioni segrete, inclusi omicidi e sabotaggi all'estero.

Il Jerusalem Post ha paragonato l'omicidio di Fakhrizadeh all'uccisione del capo boss della famiglia mafiosa Gambino di New York Paul Castellano, suggerendo che l'assassinio ha mostrato "la forza dei responsabili" e che "qualsiasi iraniano legato al programma nucleare può essere stanato e ucciso".

Il premier israeliano Netanyahu aveva menzionato Fakhrizadeh nella presentazione di un rapporto dell'intelligence nel 2018, esortando la comunità internazionale a "ricordare quel nome" e affermando che lo scienziato era a capo di un programma iraniano volto a costruire l'ordigno nucleare in segreto.

Israele non ha ancora presentato alcuna prova sostanziale del presunto programma segreto di armi nucleari iraniane, con l'Agenzia internazionale per l'energia atomica che non ha trovato dati e materiali a dimostrazione degli sforzi di Teheran per costruire armi nucleari dopo il 2003. I leader iraniani hanno costantemente confutato piani per costruire armi nucleari, o armi di distruzione di massa di qualsiasi tipo, inoltre Teheran aveva già smantellato le sue scorte di armi chimiche negli anni '90 prima di aderire alla Convenzione sulle armi chimiche. La leadership iraniana attacca regolarmente Israele e gli Stati Uniti per "le lezioni" all'Iran sulla non proliferazione nucleare nonostante Washington e Tel Aviv siano dotati di grandi arsenali nucleari.

Dopo l'uccisione dello scienziato nucleare, in Iran è scoppiata la rabbia contro Usa e Israele, con manifestanti che hanno bruciato le bandiere di questi Paesi oltre ai ritratti dell'attuale presidente americano Donald Trump e del suo probabilissimo successore Joe Biden.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала