Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca: ‘Tutelato e difeso sempre il lavoro straordinario del nostro personale sanitario’

Seguici su
Vincenzo De Luca torna sulle sue parole pronunciate contro una piccola percentuale di operatori sanitari che farebbero magicamente sparire posti in terapia intensiva.
“Abbiamo tutelato e difeso sempre il lavoro straordinario del nostro personale sanitario. A conferma dell'ennesima strumentalizzazione mediatica, ripropongo le parole dette, a tutela del 99% del personale e dei diritti dei cittadini.”

Con queste parole Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, torna sulle sue parole che hanno considerato farabutti una piccola percentuale di operatori sanitari che la sera farebbe sparire magicamente i posti in terapia intensiva pur di non lavorare durante il turno di notte.

​Le categorie dei medici sono insorte contro De Luca rispedendo al mittente le offese verbali.

E quest’oggi è giunta anche una lettera a firma di 40 medici di terapia intensiva dell’Ospedale del Mare di Napoli, che denunciano che da una settimana sono costretti a scendere in corsia indossando come calzari per le scarpe le buste della spesa, perché i calzari sono terminati.

Medici ed un paziente - Sputnik Italia
Medici contro De Luca: “Farabutti? Basta insulti, noi siamo in prima linea”

La questione posti in terapia intensiva

In precedenza, Giuseppe Galano, presidente campano della Aaroi-Emac (Associazione Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani Emergenza Area Critica), ha fatto presente che le richieste di posti letto non vengono gestite in reparto, ma direttamente dalle direzioni sanitarie delle strutture Covid-19, e quindi quanto detto dal presidente De Luca non solo è falso ma anche impossibile.

"Le affermazioni di ieri rischiano di essere fuorvianti per l'opinione pubblica, catalizzando, ingiustamente, le ire, le preoccupazioni e le insoddisfazioni di quest'ultima, spesso causate da un sistema in sofferenza, su professionisti che, invece, sacrificano, ogni giorno, se stessi e i propri affetti per adempiere al proprio dovere", ha detto Galano.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала