Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, vaccino russo: concordata la produzione di 100mln di dosi all’anno di Sputnik V in India

© Foto : RDIFProduzione del vaccino russo contro il coronavirus
Produzione del vaccino russo contro il coronavirus - Sputnik Italia
Seguici su
Ad agosto, lo Sputnik V, sviluppato dall'istituto di ricerca Gamaleya e prodotto in collaborazione con RDIF, è diventato il primo vaccino registrato al mondo contro COVID-19.

Il Fondo russo per gli investimenti diretti (RDIF) ha annunciato oggi, venerdì 27 novembre, di aver raggiunto un accordo con la società farmaceutica indiana Hetero per la produzione di oltre 100 milioni di dosi all’anno del vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus in India.

"RDIF ... e Hetero, una delle principali società farmaceutiche generiche dell'India (attraverso il suo braccio biologico ‘Hetero Biopharma’) hanno deciso di produrre in India oltre 100 milioni di dosi all'anno del primo vaccino registrato al mondo contro la nuova infezione da coronavirus - Sputnik V", ha detto l’RDIF in un comunicato stampa, pubblicato nell'account Twitter del vaccino.

​La produzione dovrebbe venire avviata all'inizio del 2021.

"Confido che Sputnik V possa diventare parte integrante del portafoglio nazionale di vaccini di ogni paese interessato a proteggere la sua popolazione dal coronavirus. Grazie alla nostra collaborazione con Hetero, saremo in grado di aumentare in modo significativo la capacità di produzione e fornire al popolo dell'India una soluzione efficiente in questo periodo difficile della pandemia", ha detto il CEO di RDIF Kirill Dmitriev, come citato nel comunicato stampa.

Il direttore di Hetero Labs Limited per il marketing internazionale, Murali Krishna Reddy, ha osservato che la società è stata lieta di collaborare con il RDIF come partner di produzione per il vaccino "più atteso".

"Mentre attendiamo con impazienza i risultati della sperimentazione clinica in India, riteniamo che la produzione locale del prodotto sia fondamentale per consentire un rapido accesso ai pazienti. Questa collaborazione è un altro passo verso il nostro impegno nella battaglia contro il Covid-19 e la realizzazione dell'obiettivo di produrre in India", ha detto Reddy, come citato nel comunicato stampa.

Ad agosto, lo Sputnik V, sviluppato dall'istituto di ricerca Gamaleya e prodotto in collaborazione con RDIF, è diventato il primo vaccino registrato al mondo contro COVID-19.

Secondo i risultati della seconda analisi ad interim dei dati degli studi clinici, il vaccino si è dimostrato efficace al 91,4% 28 giorni dopo l'iniezione della prima dose e al 95% 21 giorni dopo la seconda.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала