Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Amazon replica a Salvini: in Italia creati 120 mila posti e fatti 5,8 miliardi di investimenti

© AP Photo / Ross D. FranklinUno stabilimento Amazon
Uno stabilimento Amazon - Sputnik Italia
Seguici su
Amazon presenta i dati dei primi 10 anni di attività in Italia e presenta gli investimenti fatti nel Paese, i dipendenti assunti in questi anni e il lavoro generato nell'indotto.

Amazon Italia risponde indirettamente a quanti nelle ultime settimane l’hanno criticata per la sua attività imprenditoriale che minaccerebbe direttamente i piccoli commercianti di prossimità.

Una risposta a Salvini, ma anche a Confesercenti che aveva chiesto addirittura un rinvio del Black Friday per evitare che l’e-commerce non si arricchisse ulteriormente, ipotizzando indirettamente che il commercio elettronico in Italia non si struttura anche su migliaia di piccole imprese dislocate sul territorio nazionale e che, grazie a questo nuovo canale di vendita, hanno espanso i loro confini trasformandole in aziende in glocal: forse è questa la vera sfida che dovrebbe vincere Confesercenti.

Tornando ad Amazon Italia, la società afferma di aver creato 120 mila posti di lavoro in 10 anni di presenza in Italia. Si tratta di posti di lavoro generati come effetto indiretto dei 5,8 miliardi di euro investiti fino al 2019.

I dipendenti diretti di Amazon sono 8.500, ovvero quasi quanto Alitalia e giusto qualche migliaio in meno dell’ex Ilva. Nel 2020 sono stati assunti 1.600 persone in più.

Sul piano delle retribuzioni, sono stati pagati in media 17 milioni di euro di stipendi ogni mese nel 2019 ai dipendenti in Italia.

“Vogliamo quindi condividere una fotografia della creazione di posti di lavoro, della contribuzione fiscale e, in modo più ampio, dell’impatto economico in Italia per aiutare a comprendere meglio la nostra attività e il modo in cui supportiamo le comunità in cui operiamo”, scrive Amazon nel comunicato stampa.

La trasformazione digitale

Una donna in mascherina vicino a un negozio - Sputnik Italia
Al via gli sconti per il Black Friday, ma un italiano su quattro rinuncerà per colpa della crisi
Amazon fa notare come per costruire la loro attività in Italia e contribuire alla irrinunciabile e non ulteriormente rinviabile trasformazione digitale, loro investono in infrastrutture costruendo centri di distribuzione, aprendo uffici e data center in Italia.

Sono poi 14 mila le piccole e medie imprese indipendenti italiane che vendono sulla piattaforma Amazon.

La vetrina del Made in Italy

Amazon fa anche notare che attraverso la vetrina del Made in Italy, le imprese italiane locali trovano un modo nuovo e unico di “esportare i prodotti italiani in tutto il mondo”.

Anche il mondo dell’agricoltura di qualità trova in piattaforme come queste l’opportunità di internazionalizzarsi.

Il nuovo accordo con Alibaba

Ice, l’Istituto nazionale per il commercio estero, ha stipulato un accordo con Alibaba per favorire l’internazionalizzazione delle imprese italiane che ora potranno vendere i loro prodotti all’ingrosso in tutto il mondo attraverso la piattaforma digitale cinese.

Il salto culturale

Un grande balzo per l’Italia sarà il salto culturale che considera le nuove tecnologie non solo come strumento di svago, ma come strumento di lavoro che può generare quei posti di lavoro che altri settori non sono più capaci di generare.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала