Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Roma, Sgombero di Cinema Palazzo a San Lorenzo, popolazione resiste

Seguici su
Quartiere San Lorenzo e la popolazione di Roma contro lo sgombero di Nuovo Cinema Palazzo. Per la popolazione si tratta di un presidio di cultura, ma era abusivamente occupato da 10 anni.

Almeno una parte dei cittadini romani si oppongono allo sgombero di Cinema Palazzo nel quartiere San Lorenzo e così organizzano, in piena emergenza sanitaria nazionale, una manifestazione serale a cui hanno preso parte migliaia di persone.

Abitanti della zona, ragazzi, attivisti e tanti romani, riporta il Roma Today, hanno voluto dimostrare il loro attaccamento ad un luogo dove secondo i manifestanti si faceva cultura.

Una signora di 82 anni che già mercoledì 25 anni aveva partecipato alle manifestazioni di protesta, non aveva risparmiato critiche alla sindaca Virginia Raggi:

“La sindaca si è dimostrata stupida, si deve vergognare, ci paragona ai fascisti, mentre qui si faceva cultura”.

La risposta della sindaca Raggi

“Le attività di Forza Nuova e l’esperienza positiva del Cinema Palazzo a San Lorenzo non sono neanche lontanamente paragonabili. Mai. In alcun modo le due realtà possono essere messe sullo stesso piano. Sappiamo tutti che si tratta di due mondi completamente diversi: uno violento e fascista; l’altro aperto e solidale.”

Sono le parole scritte dalla sindaca Virginia Raggi a seguito dello sgombero di Cinema Palazzo nel quartiere San Lorenzo di Roma.

La sindaca fa notare che lei stessa è stata lì e che riconosce il valore culturale dell’opera per la città.

Tuttavia aggiunge che bisogna “lavorare per una soluzione che concili il rispetto e la tutela del diritto alla proprietà privata con la salvaguardia dell’esperienza del cinema Palazzo”.

La struttura è stata infatti sgomberata per un intervento della Prefettura con le forze dell’ordine in esecuzione di una denuncia che il custode giudiziario della struttura aveva presentato alla Corte dei Conti. Secondo il legale rappresentate del Nuovo Cinema Palazzo, sarebbero stati procurati alla struttura danni erariali per 300 mila euro nei 10 anni di occupazione abusiva.

“I cittadini hanno dimostrato che c'è bisogno di luoghi di aggregazione. Serve trovare una soluzione immediata e concreta. Ecco perché chiedo che già da ora venga avviato un tavolo specifico che coinvolga l’Assessorato al Patrimonio di Roma Capitale, l’Assessorato alla Crescita Culturale di Roma Capitale, il Municipio II, la proprietà dell'immobile, i cittadini che hanno animato quest'esperienza e i residenti del quartiere”, conclude la sindaca di Roma Capitale.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала