Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'ex medico di Maradona accusa: "non è stato curato adeguatamente"

© REUTERS / Grigory DukorЛегенда футбола Диего Марадона в Кремле, 2017 год
Легенда футбола Диего Марадона в Кремле, 2017 год - Sputnik Italia
Seguici su
Alfredo Cahe, ex medico personale del campione argentino scomparso ieri, ha affermato che Maradona non è stato adeguatamente curato durante le terapie che stava seguendo.

Il 25 novembre, all'età di 60 anni, si è spento il Pibe de Oro, campione del mondo con l'Argentina nel 1986. All'inizio di questo mese aveva subito un intervento chirurgico al cervello e successivamente era stato dimesso dall'ospedale l'11 novembre.

Come riportato dal canale televisivo argentino TN, riferendosi ai dati dell'autopsia, Maradona è deceduto per insufficienza cardiaca acuta. Nei prossimi giorni saranno noti i risultati dei test tossicologici, per capire se prima di morire il campione argentino avesse assunto sostanze stupefacenti, alcol o farmaci.

"Non mi sembrava logico dimetterlo. Diego doveva rimanere in un ospedale e in un'altra struttura. Ad esempio: quando lo abbiamo portato a Cuba, tutti erano contrari, ma tutto è andato bene. Vicino a Maradona in ogni momento doveva esserci un medico. come si è scoperto, c'erano due aspetti importanti: in primo luogo, l'operazione era logica o illogica, e in secondo luogo, l'esame cardiovascolare non è stato eseguito completamente. Diego non è stato curato adeguatamente", cita le parole di Cahe Kaxe Clarin con riferimento a Telefé Noticias.

Cahe ha inoltre parlato dello stato emotivo di Diego.

"Era molto triste. Il suo psicologo mi aveva detto che era profondamente depresso. La donna vicina a Diego mi aveva detto che lui le aveva confidato che era profondamente preoccupato, depresso e che aveva già fatto tutto nella sua vita. L'espressione che "aveva già fatto tutto nella sua vita" non mi è piaciuta", ha detto Cahe.

Maradona sarà sepolto oggi al cimitero Jardin de Paz, nella periferia di Buenos Aires, ha riferito a France Presse il portavoce del calciatore Sebastian Sanchi.

Si segnala che anche i genitori del campione sono sepolti nel cimitero Jardin de Paz.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала