Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ecco quanto costerà una dose del vaccino Sputnik V sul mercato internazionale

© Foto : RDIFProduzione del vaccino russo contro il coronavirus
Produzione del vaccino russo contro il coronavirus - Sputnik Italia
Seguici su
Il costo dell'inoculazione contro il coronavirus con il vaccino Sputnik V, creato sulla base dell'adenovirus umano e cui efficacia è accertata ad oltre il 95%, nei mercati internazionali costerà almeno la metà rispetto ai vaccini con efficacia simile, ma creati sulla base dell’mRNA. L’account Twitter del vaccino spiega dettagli e valori esatti.

Secondo l'account ufficiale Twitter preposto alle delucidazioni sul vaccino russo, il costo complessivo della vaccinane con Sputnik V non raggiungerà i 20 dollari (intorno ai 16 euro) essendo le due dosi, ognuna di costo inferiore ai 10 dollari.

"Il costo di una dose del vaccino Sputnik V per i mercati internazionali sarà inferiore a 10 dollari, il vaccino è composto da due dosi. Pertanto, il costo del vaccino Sputnik V sarà due o più volte inferiore rispetto ai vaccini a base di mRNA con efficacia simile", si legge nel messaggio dove si aggiunge che il prezzo sarà in vigore da febbraio 2021.

La valutazione è stata effettuata su 18.794 volontari 28 giorni dopo aver ricevuto la prima dose (7 giorni dopo la seconda dose) di vaccino o placebo, al raggiungimento del secondo punto di controllo in linea con i protocolli della sperimentazione clinica. L'analisi di questa fase ha dimostrato un tasso di efficacia del 91,4% per il vaccino Sputnik V.

Successivamente, i dati preliminari al 42° giorno dopo la prima dose (corrispondente a 21 giorni dopo la seconda dose), quando cioè i volontari avevano già formato una risposta immunitaria stabile, hanno mostrato un tasso di efficacia del vaccino superiore al 95%.

Ad agosto, il ministero della Salute russo ha registrato il primo vaccino al mondo per la prevenzione del COVID-19, sviluppato dal Centro Ricerche Gamaleya. Si chiamava Sputnik V. Il vaccino si basa su una piattaforma di vettori adenovirali umani ben studiata e convalidata, i cui importanti vantaggi sono la sicurezza, l'efficacia e l'assenza di effetti avversi a lungo termine.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала