Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In tempi di Covid, le crociere unica zona verde d’Italia

© Filippo VinardiNave della compagnia Costa Crociere
Nave della compagnia Costa Crociere - Sputnik Italia
Seguici su
Dove è possibile cenare al ristorante, fare l’aperitivo, andare a teatro, in palestra e in piscina, senza coprifuoco alle 22, ma indossando sempre la mascherina nelle aree comuni e rispettando i protocolli di sicurezza.

"La nave da crociera oggi è l’unica zona verde, che dà la possibilità di fare una vacanza sentendosi allo stesso tempo protetti, in un momento in cui l’intrattenimento altrove è praticamente fermo”, ha sottolineato Andrea Barbaro, responsabile Qualità e Produzione di Ticketcrociere, agenzia di viaggi online specializzata nel segmento crociere.

Le norme a bordo

Salvate dai veti del nuovo Dpcm perché considerate sicure, le crociere prevedono l'obbligo del test Covid-19 con tampone prima dell’imbarco e un secondo tampone dopo 4 giorni di navigazione. Tra le altre misure adottate dalle compagnie anche i filtri per il riciclo dell’aria, la sanificazione delle cabine e delle aree comuni, la misurazione della temperatura corporea dei passeggeri prima dei pasti e delle escursioni, e braccialetti hi-tech che seguono lo stesso principio dell’app Immuni per il tracciamento dei contatti in maniera anonima.

“Se siamo passati dallo stop durato per buona parte dell’estate mentre il resto d’Italia ‘riapriva’, fino all’essere considerati unica zona verde, il merito è del grande lavoro delle compagnie, che nei mesi di lockdown hanno messo a punto protocolli rigidi in grado però di far divertire gli ospiti”, ha puntualizzato Barbaro.

Così a bordo, a differenza del resto d’Italia, è possibile pranzare al buffet, cenare al ristorante, fare l’aperitivo anche prima di cena, andare a teatro, in piscina, in palestra, al centro benessere, bere un drink dopo cena ascoltando musica dal vivo. Senza coprifuoco alle 22. Il tutto, ovviamente, indossando la mascherina nelle aree comuni, rispettando il distanziamento e provvedendo all’igienizzazione delle mani.

Minicrociere in Italia

"il concetto della nave come “zona verde” ha creato nuova domanda e la risposta in questo particolare momento è stata cambiare format per incontrare le esigenze dei viaggiatori. Sono nati così itinerari brevi da vivere a bordo della nave e a terra con le escursioni protette. Un’idea che può essere vincente per festeggiare Natale o Capodanno" ha detto Matteo Lorusso, responsabile Social media di Ticketcrociere, commentando il lancio delle minicrociere di Costa Crociere.

Itinerari tutti italiani, al via il prossimo 3 dicembre, che si propongono come alternativa alla classica fuga di 3-4 giorni dalla routine quotidiana, ora penalizzata dalle restrizioni in vigore nelle città italiane e straniere.

Smart working in crociera nel Mediterraneo

Ma è possibile anche continuare a lavorare, sul mare, concedendosi una crociera nel Mediterraneo. Questa la proposta invece lanciata nelle scorse settimane da Msc con Smartworking@Sea, mettendo a disposizione internet illimitato, consentendo così ai passeggeri di lavorare e di concedersi al contempo una vacanza.

"Modello crociere" per rilanciare il settore dopo la crisi

La sicurezza garantita a bordo ha fatto parlare anche di un "modello crociere", che per Barbaro "funziona e potrebbe anche essere la base per studiare prodotti nuovi”, dopo la crisi dei mesi scorsi, con il blocco dei viaggi a causa della pandemia. 

Agli inizi del mese di agosto due navi Costa Crociere erano state poste in quarantena nel porto di Civitavecchia in seguito alla scoperta di tre membri dello staff positivi al Coronavirus. La compagnia ha ripreso gradualmente i viaggi a inizio settembre

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала