Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Brianza: carabinieri arrestano tre romeni per caporalato, sfruttati anche minorenni

Seguici su
Tre romeni sono stati arrestati dai carabinieri su fermo di indiziato delitto disposto dalla Procura di Monza per reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro nei confronti di lavoratori maggiorenni e minorenni in un terreno agricolo di Monza.

Tre romeni sono stati arrestati dalla Procura di Monza con l'accusa di aver reclutato e impiegato in un terreno agricolo a Usmate Velate, sempre in provincia di Monza, lavoratori maggiorenni e minorenni in condizioni di sfruttamento. Nel terreno si svolgevano attività illecite di raccolta, recupero, assemblaggio, smaltimento e rivendita di pallet, sfruttando la manodopera irregolare.

Tra i 13 giovani che venivano sfruttati sul terreno c'erano quattro minorenni, tutti connazionali dei tre romeni arrestati dalla Procura di Monza. Le indagini sono partite proprio grazie a due dei lavoratori sfruttati, uno dei due minorenne, che, dopo essere riusciti a fuggire dal campo di lavoro, si sono rifugiati nella caserma dei carabinieri. Qui hanno raccontato di essere stati reclutati in Romania, e che, quando sono arrivati sono stati costretti a lavorare senza pause, senza retribuzione, costantemente minacciati e sotto violenza fisica, con brevissime pause per mangiare.

Di conseguenza le indagini hanno portato ai tre cittadini romeni, di 26, 24 e 50 anni, a essere arrestati. Ora i tre sono stati portati nel carcere di Monza. Gli sono state contestate violazioni amministrative per oltre 163.000 euro.

In precedenza in Calabria erano state arrestate sette persone per caporalato.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала