Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio: oltre la metà dei repubblicani ritiene che Trump abbia vinto le elezioni

© AFP 2021 / ALEX EDELMANUS President Donald Trump gestures as he addresses supporters during a Make America Great Again campaign event at Des Moines International Airport in Des Moines, Iowa on October 14, 2020
US President Donald Trump gestures as he addresses supporters during a Make America Great Again campaign event at Des Moines International Airport in Des Moines, Iowa on October 14, 2020 - Sputnik Italia
Seguici su
Mentre le principali agenzie d'informazione americane hanno dichiarato Joe Biden il vincitore delle elezioni, il presidente in carica Donald Trump insiste sul fatto che le elezioni siano state truccate e intende contestare i risultati delle votazioni in diversi Stati.

Un nuovo sondaggio condotto da Reuters e IPSOS ha mostrato che il 52% dei repubblicani ritiene che Donald Trump abbia "giustamente" vinto le elezioni presidenziali del 2020, qualcosa che lo stesso presidente in carica ha ripetutamente affermato su Twitter. Il sondaggio ha anche mostrato che il 73% di tutti gli intervistati ritiene che Biden abbia generalmente "vinto" le elezioni, senza speculare su quanto "equa" sia stata questa vittoria.

​Solo il 29% dei repubblicani intervistati ha convenuto che Biden ha "giustamente" vinto le elezioni. Nel 2016, il 52% dei democratici credeva che Clinton avesse perso contro Trump alle elezioni.

Inoltre, il 68% degli intervistati repubblicani era preoccupato che le elezioni presidenziali fossero state "truccate" a sfavore del candidato repubblicano. Allo stesso tempo, circa il 33% degli indipendenti e il 16% dei democratici hanno espresso le stesse preoccupazioni riguardo al voto del 2020, ha mostrato il sondaggio.

Di tutte le persone interrogate dai sondaggisti, solo il 55% era pronto a definire le elezioni del 2020 "legittime e accurate" contro il 62% del 2016. Allo stesso tempo, il 28% degli intervistati vedeva le elezioni del 2020 come "risultato di votazioni illegali o brogli elettorali", contro il 16% di quattro anni fa.

La contestazione dei risultati delle elezioni

Il presidente in carica Donald Trump ha denunciato numerosi episodi di presunti brogli elettorali commessi nel voto del 2020. Il presidente ha accusato i governatori democratici di aver inviato milioni di schede per posta, anche quando non erano state richieste, e ha messo in dubbio la credibilità dei voti ottenuti a seguito del più grande voto per corrispondenza nella storia degli Stati Uniti. Finora, nessuna accusa di frode per posta è stata ufficialmente confermata.

Trump ha inoltre richiamato il presunto rifiuto di alcuni centri di spoglio delle schede di consentire agli osservatori repubblicani di essere presenti durante il conteggio dei voti. Ha anche fatto riferimento a un determinato problema tecnico in una macchina per il voto in una contea del Michigan che ha portato 6.000 voti repubblicani ai democratici, esortando a ricontare tutti i voti espressi tramite le macchine utilizzando lo stesso software.

Nonostante il team di Trump abbia intentato diverse cause legali per contestare i risultati delle elezioni in diversi Stati, tra cui Pennsylvania, Nevada e Michigan, e un riconteggio in corso in Georgia, le principali reti di notizie statunitensi hanno dichiarato Joe Biden il vincitore.

© SputnikLe elezioni presidenziali negli USA, 2020, i risultati in tempo reale
Sondaggio: oltre la metà dei repubblicani ritiene che Trump abbia vinto le elezioni - Sputnik Italia
Le elezioni presidenziali negli USA, 2020, i risultati in tempo reale
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала