Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Reattore centrale nucleare di Onagawa ottiene ok finale per essere riavviato dopo tsunami 2011

© AP Photo / Pablo M. Diez/PoolIn this Oct. 12, 2017, photo, ever-growing amount of contaminated, treated but still slightly radioactive, water at the wrecked Fukushima Dai-ichi nuclear plant is stored in about 900 huge tanks, including those seen in this photo taken during a plant tour at Fukushima Daiichi Nuclear Power Plant in Okuma, Fukushima Prefecture, northeast of Tokyo
In this Oct. 12, 2017, photo, ever-growing amount of contaminated, treated but still slightly radioactive, water at the wrecked Fukushima Dai-ichi nuclear plant is stored in about 900 huge tanks, including those seen in this photo taken during a plant tour at Fukushima Daiichi Nuclear Power Plant in Okuma, Fukushima Prefecture, northeast of Tokyo - Sputnik Italia
Seguici su
Il reattore della centrale nucleare di Fukushima, danneggiato dallo tsunami del 2011, verrà riavviato dopo aver ottenuto l'autorizzazione finale dalle autorità locali.

Il governatore Yoshihiro Murai di Miyagi e i sindaci di Onagawa e Ishinomaki, i due comuni che ospitano la Centrale nucleare di Onagawa, hanno dato l'autorizzazione al riavvio del reattore dopo che questo aveva passato dei test di sicurezza nazionale a febbraio.

La centrale nucleare, che si trova nella prefettura di Miyagi vedrà dunque il riavvio del reattore N°2. Si tratta di una di quelle unità che provocarono uno dei peggiori disastri nucleari della storia dopo lo tsunami del 2011.

"C'è una fornitura eccellente e stabile di elettricità da parte della centrale nucleare, e questa potrà anche contribuire all'economia locale", ha detto Murai in una conferenza stampa dopo l'incontro di Ishinomaki.

Il riavvio del reattore avverrà nel 2022 dopo che i lavori di prevenzione e sicurezza verranno completati. In particolare è in corso la realizzazione di una barriera anti tsunami di 800m di lunghezza.

Il governo giapponese sta facendo pressioni per riavviare il reattore per garantire una produzione di elettricità stabile, e il ministro del Commercio Hiroshi Kajiyama ha chiesto il consenso di Murai a marzo.

L'approvazione delle autorità locali al riavvio del reattore va ricercata nei fondi che venivano ottenuti dall'impianto: infatti Onagawa ha ricevuto circa 27 miliardi di yen (256 milioni di dollari) in sovvenzioni dal governo centrale in passato, oltre a enormi tasse sulla proprietà da Tohoku Electric.

Alcuni locali, tuttavia, ritengono che l'approvazione sia stata affrettata e rimangono preoccupati che i piani di evacuazione possano essere implementati in caso di incidente nucleare.

L'incidente di Fukushima

L'incidente alla centrale nucleare giapponese Fukushima-1 avvenne nel marzo del 2011. In seguito ad uno tsunami, causato da un potente terremoto, fu interrotta l'alimentazione elettrica, fu arrestato il sistema di raffreddamento del reattore e il combustibile nucleare si surriscaldò. Nel primo, secondo e terzo reattore il combustibile nucleare si fuse accumulandosi sul fondo del guscio di contenimento. Nel primo, terzo e quarto reattore le esplosioni di idrogeno danneggiarono o distrussero completamente le coperture, provocando la contaminazione radioattiva di una vasta area attorno all'impianto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала