Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Torna l’autodichiarazione, ecco quando serve

© Foto : Ministero InterniL'autocertificazione
L'autocertificazione - Sputnik Italia
Seguici su
L'autodichiarazione torna di moda in Italia, ecco quando saremo obbligati a utilizzarli per giustificare i nostri spostamenti. Scarica la versione editabile ufficiale per risparmiare tempo.

Con l’introduzione delle zone colorate che dividono le regioni e impongono al loro interno maggiori limitazioni, lì dove previsto, torna di moda l’autodichiarazione che gli italiani hanno imparato a conoscere e compilare durante il primo lockdown.

In quel periodo non sono mancate le ironie per una autocertificazione che cambiava di settimana in settimana, un po’ come in questa nuova fase pandemia si susseguono i dpcm.

Dove scaricare l’autodichirazione

Il Ministero dell’Interno ha predisposto una versione editabile dell’autodichiarazione, scaricabile da qui, cioè una versione online scaricabile dal sito del Viminale che potrà essere compilata e salvata direttamente sul PC o computer portatile.

Una versione più comodo che aiuterà a velocizzare i tempi di compilazione a chi per questioni di salute o di lavoro, avrà bisogno di compilarla più volte.

Quando e chi dovrà usarla?

L’autodichiarazione, altrimenti nota come autocertificazione, dovrà portarla con sé chi risiede in una regione italiana dichiarata zona rossa e vorrà uscire dai confini comunali o regionali.

Nell’autodichiarazione bisognerà “specificare il motivo che determina lo spostamento”. Ad esempio: visita cardiologica, lavoro presso l’ospedale, lavoro presso un supermercato nel paese accanto al mio, e così via.

Dovranno utilizzarla nelle zone arancioni quanti dovranno recarsi fuori regione per motivi di lavoro, salute o altri motivi ammessi dai dpcm e ordinanze.

In alcuni territori come la Regione Campania, devono utilizzarla anche quanti si spostano tra le province. Qui infatti da settimane è in vigore una ordinanza del presidente De Luca che vieta gli spostamenti tra le province, se non per motivi giustificabili e contemplati dalle normative vigenti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала