Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Habitat naturali dell’Europa in grave declino, 60% specie animali a rischio

© Foto : JOEL SAGETLo stabilimento a Parigi da anni inquina ambiente. Basterà un po’ di “economia verde”, o di “sviluppo sostenibile” per scongiurare la catastrofe?
Lo stabilimento a Parigi da anni inquina ambiente. Basterà un po’ di “economia verde”, o di “sviluppo sostenibile” per scongiurare la catastrofe? - Sputnik Italia
Seguici su
Gli habitat europei sono minacciati e rischiano di scomparire insieme alla biodiversità e agli animali che in essi vivono. Lo scrive l'Agenzia dell'Ambiente dell'UE nel nuovo studio.

Gli ambienti naturali dell’Europa sono minacciati e a rischio, si verifica un forte declino della biodiversità su tutto il territorio dell’UE. La situazione è peggiorata negli ultimi 5 anni secondo il rapporto dell’European Environment Agency dal titolo “State of Nature in the EU”.

Gli habitat e gli ecosistemi vitali per la nostra stessa vita, scrive l’Agenzia per l’ambiente dell’Unione Europea, sono a rischio.

Ma per salvaguardare il buono stato e la resilienza della natura in Europa, scrive EEA, è necessario applicare “cambiamenti radicali nel modo in cui produciamo e consumiamo gli alimenti, in cui gestiamo e sfruttiamo le foreste, costruiamo le città.”

Serve una azione “incisiva in particolare nel settore dei trasporti e dell’energia”, ha scritto il direttore dell’EEA Hans Bruyninckx, presentando lo studio.

La foto La sposa tropicale del fotografo Mohamed Azmeel che è stata vincitrice nella categoria Le nozze del concorso Drone Photo Awards 2020 - Sputnik Italia
Il cuore della natura: vincitori del concorso Drone Photo Awards 2020

A rischio estinzione ci sono specie come il falco sacro, il salmone del Danubio e molti habitat europei.

Gli sforzi positivi che non raggiungono gli obiettivi

Vi sono stati degli sviluppi positivi e degli sforzi di conservazione, ma risultano essere limitati. Oggi in Europa si protegge il 18% della superficie terrestre e il 10% dell’area marina.

“I progressi complessivi, tuttavia, non sono sufficienti per conseguire gli obiettivi della strategia dell’UE sulla biodiversità entro il 2020”, scrive l’EEA.

Anche perché lo stato di conservazione delle aree protette è spesso “scadente o pessimo”.

“L’81 % degli habitat a livello dell’UE è in condizioni scadenti; il deterioramento più grave riguarda le torbiere, i terreni erbosi e le dune. È urgente tenere fede agli impegni assunti nel quadro della nuova strategia dell’UE sulla biodiversità per invertire il declino per il bene della natura, delle persone, del clima e dell’economia”, ha riferito Virginijus Sinkevičius, il Commissario UE per l’Ambiente presentando lo studio.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала