Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Armenia, cento donne si sono arruolate volontariamente per combattere nel Nagorno-Karabakh

© REUTERS / Defence Ministry of ArmeniaАрмянский военный стреляет из артиллерийского орудия во время боя с азербайджанскими войсками в Нагорном Карабахе
Армянский военный стреляет из артиллерийского орудия во время боя с азербайджанскими войсками в Нагорном Карабахе - Sputnik Italia
Seguici su
Cento donne si sono arruolate in un'unità speciale creata in Armenia, esprimendo il desiderio di andare a combattere in prima linea, ha detto Artsrun Hovhannisyan, portavoce del ministero della Difesa armeno.

"Nare Suni e Nare Khlgatyan hanno formato un'unità femminile, in cento si sono già arruolate", ha scritto Hovhannisyan su Facebook.

In precedenza la Khlgatyan aveva scritto su Facebook che il gruppo di iniziativa di cui è membro aveva chiesto al governo di includerle "nelle file dei difensori della patria". Secondo lei, donne e ragazze di età superiore ai 21 anni con una certa preparazione fisica possono entrare a far parte del distaccamento; la preferenza sarà data alle candidate che hanno il porto d'armi e capacità adeguate.

Escalation nel Nagorno-Karabakh

I combattimenti sulla linea di contatto nel Nagorno-Karabakh sono iniziati il ​​27 settembre. Armenia e Azerbaigian si accusano a vicenda di aver riacceso il conflitto, il governo indipendentista filo-armeno della repubblica non riconosciuta denuncia bombardamenti di artiglieria delle forze azere su centri abitati, compresa la capitale Stepanakert. L'Armenia ha dichiarato la legge marziale e - per la prima volta - la mobilitazione generale, sostenendo che Ankara sostiene attivamente Baku. In Azerbaigian è stata invece introdotta una mobilitazione parziale.

I leader di Russia, Stati Uniti e Francia hanno invitato le parti opposte a porre fine agli scontri e ad impegnarsi ad avviare negoziati senza precondizioni. La Turchia ha dichiarato che fornirà all'Azerbaigian qualsiasi sostegno richiesto sullo sfondo di un altro aggravamento della situazione nel Nagorno-Karabakh.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала